Viaggi e food market: un nuovo modo per scegliere le vacanze!

Cosa ne dite di un viaggio attorno al mondo a caccia dei local food market più cool? Un modo alternativo per scegliere la vostra prossima meta!


Avete mai pensato di scegliere la meta del prossimo viaggio sulla base dei local food market? No!?!
Cominciate a farlo! Ci sono dei mercati veramente unici pronti a stupirvi, inoltre è un modo anche goloso per approfondire la cultura della città e della regione che si visita. Da dove partiamo?
Io inizierei con il famoso Union Square Greenmarket a New York.

Nel 1976 erano solo pochi agricoltori, ma è cresciuto moltissimo nel corso degli ultimi 35 anni: agricoltori locali, pescatori e panettieri scendono in piazza nel centro di Manhattan a vendere i loro prodotti ai devoti abitanti della city che sostengono l’agricoltura locale.

Voliamo a sud, precisamente a Santa Fe.
Anche qui hanno iniziato con un piccolo gruppo di agricoltori nel 1960 che vendeva i prodotti sui camion e ora invece è diventato il mercato più importante del New Messico, con un edificio moderno che gli accoglie, con tanto di spazi per eventi.

Visto che ci siamo spostiamoci in Brasile, nel nord del paese,
per una vera e propria istituzione: il Mercato Ver o Peso, per scoprire tutti le specialità dell’amazzonia.

E un po’ di mare no?!? Andiamo a Martinica, la più grande città delle Antille Francesi, per non perderci il “Marchè aux Legumes”, gioco di colori di frutta, verdura, spezie, artigianato.

Hakamel Market è il più grande mercato di Tel Aviv, un autentico luogo di ritrovo della città, per fare acquisti di spezie, noci, frutta e formaggi, tutti prodotti locali.
Torniamo verso casa e fermiamoci a Nizza al “Marche aux Fleurs” . E’ uno dei mercati più famosi al mondo, sia per grandezza che per la varietà di prodotti, ma è conosciuto soprattutto per l’infinità di fiori, di ogni tipo e colore, che si possono trovare. Uno spettacolo per gli occhi. E’ aperto tutti i giorni tranne il lunedì, dove al suo posto trovate il mercatino dell’antiquariato.

Nato nel 1271, La Boqueria è uno dei mercati europei principali e tra i più antichi di Spagna, è una tappa assolutamente obbligatoria per chi si trova a Barcellona, perché rappresenta il vero esempio di mercato popolare catalano. Non vorremo farcelo scappare!

Tra tutti io però andrei subito a Marrakech, per visitare il Suq, cuore vitale della Medina, la parte antica della città; è un mercato coperto che si articola su piazze e viette, divise per categorie di prodotti tra cui potete trovare i venditori di pelli, di lana, i gioiellieri e molto altro.

Allora da dove iniziate il tour dei market?!?

ARTICOLI CORRELATI

Top App Vacanze: dalla prenotazione al viaggio!

Hellmann’s, il cibo a chilometro zero arriva nei fast food

Il grande boom degli orti fai da te: la campagna conquista il grattacielo

Ritorno alla terra: i nuovi imprenditori agricoli con laurea e cravatta

La Settimana del Tribal Marketing – Il caso Lush

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Commenta

Nessun commento

RSS feed dei commenti di questo post.

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo post.

adv
Corso Online in Marketing Turistico