11 Giugno, la presentazione Apple al WWDC

Moscone Center Apple

La sesta versione di iOs, la nuova linea di Mac Book e Mac Book pro o, a sorpresa, una nuova linea di iPod? Non sappiamo ancora cosa verrà lanciato al summit della Apple che si terrà oggi,   11 Giugno a partire dalle 19.00 ore italiane al World Wide Developer Conference, presso il Moscone Center di San Francisco. Si tratta di un evento importante anche perchè è la seconda presentazione ufficiale senza l’anima di Apple, Steve Jobs.

L‘iPhone 5 (o new iPhone), secondo molti rumors, non verrà presentato quest’oggi; staremo a vedere. Seguite questo post per il nostro keynote. (Aggiornate frequentemente la pagina per rimanere aggiornati) – Sul fondo troverete un riassunto con le nostre considerazioni

18.50 – Tim Cook sale sul palco, e viene presentata la nuova linea di MacBook e MacBook pro

19.00 – Ecco le specifiche per la linea desktop di Apple:

  • 3.2GHz quad-core, 6GB RAM, hard disk da 1TB;
  • 2.4 GHz quad-core, 12GB RAM, hard disk da 1TB di hard disk;
  • 3.2GHz quad-core, 8GB RAM, 2 hard disk da 1TB.

19.05 – Saranno invece 4 le tipologie per i MacBook portatili:

  •  2.5GHz dual core, 4GB di RAM, hard disk da 500GB – 13.3″
  • 2.9GHz dual core, 8GB di RAM, hard disk da 750GB – 13.3″
  •  2.3GHz quad core, 4GB di RAM, hard disk da 500GB – 15.4″
  •  2.6GHz quad core, 8GB di RAM, hard disk da 750GB – 15.4″

19.10 – Parliamo di numeri: Tim Cook ci riferisce che sono state scaricate 30 miliardi di applicazioni sull’apple Store

19.10 – La voce di Siri inaugura l’inizio del keynote. Viene lanciato un video in cui si mostra come l’iPad possa aiutare classi particolari di utenti, come i diversamente abili e le persone con difficoltà di apprendimento. Applausi

19.20 – Sale  Phil Schiller (Vicepresidente per il Product marketing a livello mondiale), il quale afferma:”Now don’t worry we’re going to tell you all about it in just a minute. We just have to enjoy for a second just how incredible this is.” Di cosa si tratterà?

19.25 – Oltre ai MacBook, anche i programmi sono stati aggiornati: Final Cut ha una nuova versione, per editare video a 1080p

19.30 – (il MacBook pro) “dentro è tanto fenomenale quanto fuori”: il MacBook ha infatti un vasto alloggio per le batterie

19.40 – intel i7 fino a 2.4 ghz, fino a 16 gb di Ram e con circa 780 GB di Flash storage (più veloce dell’hard disk), con la soluzione innovativa per le batterie, il MacBook può avere un’autonomia di 30 giorni in stand-by

19.45 – Ovviamente, sulla sinistra abbiamo SD, HDMI e la veloce USB 3.0. Sulla destra, il MagiSafe 2, Thunderbolt, un’altra USB 3 ed il classico jack cuffie

19.45 – Per il resto, abbiamo un mousepad in vetro, tastiera nera, il classico WiFi bgn, il Bluetooth 4.0, FaceTime HD,un doppio microfono con diminuzione dle disturbo per un’esperienza di registrazione audio innovativa. E, ovviamente, le casse stereo. “Suoneranno alla grande”, scherza Phil

19.47 – Con una fotocamera frontale da 5mpx, questo MacBook sarà il portatile con la fotocamera più potente di tutti

19.47 – Questo MacBook si rivelerà uno strumento magnifico per lavorare e fare editing (di musica, filmati, foto e di tutti i documenti utilizzati professionalmente)

19.47 – Lo spessore di queste macchine non smette mai di stupire: appena 1.81 cm!

19.48 – I prezzi dei nuovi MacBook saranno identici a quelli della generazione precedente (2199 dollari per il 15″ di profilo medio)

19-48 – Parliamo di OSX: gli utenti che utilizzano macchine Apple sono 66 milioni, tre volte di più di 5 anni or sono. Di queste macchine, 25 milioni montano la versione OSX Lion: il più grande successo in materia di sistemi operativi Apple. Windows 7 ci ha messo 27 mesi per raggiungere questi livelli. Confermata l’integrazione tra i device apple di ultima generazione: potremmo rispondere ai messaggi ricevuti sull’iPhone  – direttamente dal MacBook grazie ad iMessage

19.50 – Attraverso l’architettura Cloud, sarà possibile modificare i documenti tramite iPhone, e dopo 5 secondi saranno disponibili anche sul Macbook! Ovviamente, anche le notifiche, i messaggi e gli avvisi saranno visualizzabili dallo smartphone al Mac

19.51 – Novità: so che sognavate farlo; adesso è possibile dettare un messaggio o una nota per l’iPhone direttamente dal Mac, grazie alla nuova integrazione tra devices, agendo anche standalone come, per esempio, sui social network – Facebook e Twitter

19.52 – Presentato anche il nuovo Safari, “The Fastest of the Planet”. Sarà possibile sincronizzare segnalibri e cronologia tra iPhone e MacBook

19.56 – Implementati, in Safari, lo Zoom in, lo Zoom Out e lo Swipe tra le varie schede

19.58 – Nuova funzione chiamata Power Nap! Il MacBook si aggiornerà e si sincronizzerà preferibilmente quando non lo starete usando. Questa funzione permetterà un notevole risparmio della batteria, per utilizzare il terminale solo quando serve

20.00 – Passiamo ad AirPlay: una funzionalità che permetterà di passare il video del MacBook direttamente alla TV, in qualità 1080p, per gustare in HD i vostri video, foto e film preferiti

20.03 – AirPlay incrementerà anche il gaming in multiplayer

20.05 – Dopo una partita live, passiamo a descrivere alcune delle altre decine di innovazioni presenti in questo nuovo device

20.07 – Chi studia lingue orientali sarà appagato: nuovo supporto per digitazione, dizionario e lingue in lingua cinese; supporto ottimizzato per Baidu, social network popolare in Cina

20.07 – Per chi compra un nuovo MacBook Oggi, il prossimo aggiornamento sarà gratuito

20.10 – Parliamo finalmente di iOs, l’OS mobile di Apple. 365 Milioni di iOs device venduti solamente nel mese di Marzo!

20.11 – Frecciatina ad Android 4.0: del totale, solo il 7% degli androidiani lo utilizza!

20.12 – Parliamo di numeri: 140 milioni di utenti iMessage, 150 miliardi di messaggi inviati ed un miliardo di messaggi inviati ogni giorno

20.13 – iOs colonizza anche Twitter: il 47% delle foto caricate sul social network dell’uccellino sono caricate da iOs, che detiene anche il record di 10 miliardi di tweets

20.14 – iOs è anche Gaming: 130 milioni di Account per Game Center, 5 miliardi di punteggi condivisi e il 67% dei giocatori migliori al mondo gioca con iPhone o iPad!

20.14 – annunciato iOs6

20.15 – circa 200 Nuove features di iOs, tra cui un SIRI implementato. Siri ha studiato molto in quest’ultimo anno: ne sa di Sport e presenta una nuova icona della mappa!

20.16 – Siri conosce il risultato dell’ultima partita dei Giants: adesso potrete rinunciare di chiedere il punteggio delle squadre al bar?

20.17 – Novità: Apple ha stretto un accordo con Yelp grazie al quale potrete fare prenotazioni direttamente con iPhone. Per l’occasione SIRI ha imparato molto sia sui ristoranti che sugli ultimi film al Cinema!

20.18 – Un po’ come avvenne per Windows Phone, adesso le app sono integrate tra loro ad un livello superiore: attraverso SIRI potrete vedere un videotrailer o lanciare App, anche diverse dal navigatore

20.19 – Siri adesso sa anche tradurre ciò che ascolta in vari linguaggi!

20.20 – Migliora l’integrazione con i Social Network: come già fu fatto per Twitter. adesso Facebook tiene memoria delle credenziali. iOs permette di condividere una foto da iPhoto, un sito da Safari, una location da Maps

20.24 – Novità, adesso Facebook è integrato con l’App Store, per permettervi di condividere con gli amici le App più grandiose o i brani di iTunes

20.25 – Integrate anche le funzioni business, con reminder per le chiamate perse, la possibilità di inviare messaggi alle persone alle quali non si risponde, ad esempio, mentre si è ad un meeting, il tutto attraverso bottoni come “ricordamelo dopo”, “richiamalo”, “non disturbare”

20.26 – Con la funzione “non disturbare”, ogni notifica e chiamata viene disabilitata. Una sorta di “Silenzioso advance”; persino lo schermo non si illuminerà in questa modalità

20.26 – Parliamo di Facetime, il miglior modo Apple per fare conferenze; funzionerà solo da WiFi, ma sarà integrato sullo Smartphone Apple!

20.27 – Per Apple ID o per numero telefonico, si potranno fare conferenze tra iPhone, iPad e MacBook, ad un nuovo livello di integrazione simile ad iMessages

20.28 – Anche Safari Mobile è migliorato, con la funzione integrata vista prima, ma anche nella funzione full screen o landscape

20.29 – Parliamo di PhotoStream, “il miglior modo di passare le foto attraverso i nostri devices”. Attraverso l’ID Apple o la rubrica, basta selezionare i propri contatti ed il gioco è fatto, anche al di là dei social Network

20.31 – Nuova Funzione: VIP’s; permette di evidenziare i messaggi preferiti nella lock screen, o di visualizzarli in una mailbox dedicata all’interno dell’App

20.32 – Nuova App: PassBook, permette di avere tutte le password in un solo posto

20.33 – Nuovo modo per fare i check-in in aereoporto e visualizzare i QR code. Scommettiamo che sarà utile solo in US?

20.35 – Nuovo lavoro sulle Mappe: sono state ricostruite da zero, forse per l’accesa concorrenza con Google Maps ed ora, promette Tim, appaiono grandiose! anche qui l’App verrà integrata con Yelp

20.38 – Traffico monitorato in tempo reale e possibilità di utilizzare il device come navigarote, ponendolo in lock-mode, ma visualizzando comunque la direzione del navigatore

20.41 – L’App è integrata con Siri, così potrete chiedergli dove andare a mangiare ed avere le indicazioni in tempo reale. Le mappe potranno essere zoomate, ruotate e swipate con un solo tocco

20.43 – funzione Flyover, che ci permetterà, attraverso Maps, di osservare le mappe a volo d’uccello

20.45 – La funzione mappe di iOs sarà molto simile a Google Maps

20.48 – “iOS 6 is a great release for all of our developers, and we’re giving out a beta release to all of our developers today.”

20.50 – Tim riprende la scena “Bella roba, eh?” interpella il pubblico

20.51 – Si passa alla review della serata: c’è ancora qualcosa in pentola per il gran finale?

20.52 – Il MacBook Pro è “radicale”, il miglior Mac mai costruito; OS X Lion è il nono sistema operativo più venduto al mondo, il migliore della Apple a detta di Tim, mentre Os6 ha circa 200 nuove features.

20.53 – “”Per svolgere il miglior lavoro della nostra vita. Per grandi, grandi prodotti che permettono alle persone magnifiche imprese. Per fare la differenza in tante circostanze durante la vita. I prodotti che facciamo, combinati con le App che create, possono davvero cambiare il mondo” . Frase ad effetto

20.54 – Tim Cook: “Grazie al mio lavoro ho ancora una ragione per svegliarmi al mattino” Chock generale

20.55 – Tim Cook: “Grazie a voi per esservi uniti a noi in questa presentazione. Spero che abbiate gradito il Keynote!”

20.56 – FINE

Tim Cook ending

Ricapitoliamo

Sono tre le big news che Tim Cook ci ha raccontato in questo Keynote: la nuova linea di MacBook e MacBook pro, iOs6, l’integrazione tra iPhone e Mac a nuovi livelli. In linea con le aspettative, non è stato presentato l’iPhone 5 o, come è successo per l’iPad, “The new iPhone”. Questa seconda presentazione di Apple senza Steve Jobs ha avuto delle luci e delle ombre:

  • Molto bene per i MacBook: con lo stesso prezzo della linea attuale, molto più performanti, sottili e con una batteria estrema, promettono prestazioni fenomenali in ambito professionale;
  • L’integrazione tra iPhone e Mac rappresenta un’ulteriore grande comodità che solo il genio apple poteva regalarci; tuttavia si tratta di funzioni che, nella vita quitidiana, non utilizzeremo molto, per cui (almeno secondo me) questa novità fa da collante tra le prime due: i MacBook e iOs6;
    iOs 6
  • Siri, l’assistente vocale della mela, ha studiato molto per il nuovo iOs6; speriamo che sia all’altezza, e ne conosca anche di sport italiani! Deludono invece alcune caratteristiche e novità di questo device, come PassBook e Vip’s. Bene invece Maps, anche se è troppo simile a google Maps. Dopotutto, se funzionerà bene come la controparte di Android, l’app ha tutti i numeri per essere la numero uno per iOs
  • L’ultima affermazione di Tim Cooks ha destato un po’ di preoccupazioni: ha problemi di salute? Piange ancora la morte del suo socio e amico Steve, o è solo in un periodo un po’ depressivo? Senza entrare nel gossip, ci chiediamo cosa abbia portato Tim Cooks a concludere il keynote con questa frase.

Avete seguito il nostro aggiornamento? cosa ne pensate? Vi rimandiamo ai prossimi articoli di approfondimento, sempre su queste pagine, per iOs6, MacBook e tutte le novità!