Content Marketing: il libro per fare business con i contenuti web [RECENSIONE]

Come ottenere un vantaggio sui competitor diventando editori e aprendosi al web

Sempre di più e anche grazie al web, le aziende possono sfruttare altre leve per posizionarsi e ‘far sentire la propria voce’, oltre alla produzione di prodotti validi o competitivi. In effetti, a fianco del proprio core business esse sono diventate (o hanno la possibilità di diventare) editori, producendo contenuti condivisibili sul web grazie a cui attirare nuovi clienti e proporsi come esperti di uno specifico settore/argomento.

Di tutto questo – ma non solo! – ci spiega “Content Marketing“, scritto da Ann Handley e C.C. Chapman e pubblicato in Italia da Hoepli, che spiega come le imprese possono fornire ai consumatori le informazioni più preziose, utili e interessanti del settore. Basta dunque con un modello monolitico centrato sul fornire esclusivamente comunicazioni sul proprio brand/prodotto: occorre una strategia nuova e legata alle logiche 2.0, fondata sulle classiche 5W del giornalismo:

  • Perché creare contenuti?
  • Chi è il pubblico?
  • Cosa si vuole ottenere e cosa pubblicare?
  • Quando sviluppare la content strategy?
  • Dove pubblicarli?

Su queste 5 domande si focalizzano i primi 4 capitoli del manuale, mentre il quinto si concentra su un’idea davvero vincente: occorre reimmaginare i contenuti, non semplicemente produrli. Da un webinar possono nascere slide da caricare sull’account corporate Slideshare, post da pubblicare sul blog aziendale, aggiornamenti di status Facebook, tweet. Alimenterete così ‘il falò’, anche grazie al sostegno dei fan del brand e alla vostra capacità di creare contenuti condivisibili, accessibili e reperibili. E il decimo capitolo ci spiega come questi discorsi valgano anche e soprattutto per le aziende B2B, che molte volte producono beni davvero di nicchia e su cui poter parlare tanto. Hubspot vende software per il marketing alle PMI, ma chi non conosce il suo blog o gli interessantissimi webinar – tutti in linea con il proprio business – che organizza sistematicamente e in modo impeccabile?

La seconda parte del manuale si concentra sui singoli contenuti che le aziende possono produrre, dando consigli molto interessanti relativi a:

  • Blog
  • Webinar
  • E-book e White Paper
  • Case Study
  • FAQ
  • Video
  • Podcast
  • Fotografie

Infine, la terza parte arricchisce i tanti casi presenti nel libro con una sezione dedicata solo alle migliori best practice internazionali: Kodak, First Direct HSBC, fino ad arrivare alle italianissime Barilla, Lago, Vodafone Italia.

Insomma, “Content Marketing” di Hoepli è un manuale fondamentale per capire come sfruttare la ‘leva editoriale’ per la vostra azienda, o come preparasi al meglio a pensare a nuove forme di marketing e comunicazione. Davvero utile a tutti, indipendentemente dal settore professionale. Correte in libreria o ordinatelo subito online! 😉

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?