Ben Casnocha presenta il suo Life-Mindset in versione Beta a Meet the Media Guru

Creare una rete di contatti e conoscenze per promuovere noi stessi come un Brand in continua evoluzione

Andrea Frascoli

Quality Manager

I ragazzi di Meet the Media Guru (@mmguru) continuano i loro incontri in modo assiduo e questa volta è toccato a Ben Casnocha, uno dei guru del Personal Branding e della gestione del proprio percorso professionale come un brand permanentemente in fase Beta, nonchè scrittore del Bestseller “Teniamoci in contatto – La vita come impresa” insieme a quel Reid Hoffman che tutti o quasi conosciamo (fondatore di Linkedin).

Ieri sera (Mercoledì 9 Maggio) la folla era trepidante sia in rete che alla Mediateca Santa Teresa e l’attesa per l’intervento del nostro Ben si è fatta febbrile, con la sempre simpatica Maria Grazia Mattei (@mgmattei) a sollevare gli animi delle platee introducendo il vero Guru della serata!

L’iniziativa della Streaming Social Map è stata un successo nonostante i problemi di tag in real-time che hanno rallentato le cose ma senza troppi inconvenienti.

A conferma dell’importanza dell’evento e del pubblico reale e virtuale che lo ha seguito basti pensare che l’hashtag #mmgcasnocha è balzato al secondo posto dei trend-topic italiani in nemmeno un’ora, impressionante.

Il nostro Ben è partito immediatamente in quinta con la sua presentazione, parlando di quello che è il suo concetto di gestione della propria vita professionale (e non solo) come una vera e propria impresa, dalla creazione di una rete di contatti e conoscenze alla promozione di noi stessi come un vero e proprio brand (Personal Branding).

Photo Credits @leopoldissimo

Ben ha dato particolare rilievo al concetto molto americano (e molto trattato nel suo libro) della resilienza, ovvero quella capacità propria di ogni individuo e caratteristica fondamentale per ogni Start Upper moderno, di adattarsi ai problemi che gli si presentano. Tutti pensiamo alla nostra carriera come ad un percorso lineare, senza intoppi, senza problemi, come una linea retta che va da A a B, ma oggi (soprattutto oggi) questo è impossibile e forse è un bene che sia cosi.

Grazie agli strumenti che il Web, lo stesso Linkedin, e tutti gli altri Social Network ci forniscono, possiamo creare delle reti di networking nemmeno immaginabili sino a qualche anno fa. Grazie ai SN i sei gradi di separazione teorizzati nel 1929 da Karinthy sono divenuti 4,75 accorciando di fatto le distanze tra ognuno di noi.

Photo Credits @leopoldissimo

Il concetto di Mindset Permanent Beta è molto caro a Ben ed infatti lo tratta più volte nella serata anche in forme diverse, ma il succo del discorso è sempre quello: trattare se stessi come un software permanentemente in fase beta per migliorarsi e potersi adattare alle varie situazione lavorative che ci si proporranno, in modo da non farsi cogliere mai impreparati dagli avvenimenti.

Il Question Time è stato accesissimo e le domande giunte a Ben sono state molte, ma anche in questo caso, nonostante la “voce di Dio” comparsa in sala ad un certo punto, tutto è andato per il meglio ed il guru è riuscito a rispondere e soddisfare quasi tutti gli utenti (anche se in un paio di domande sembrava leggermente imbarazzato, forse non erano esattamente quelle che si aspettava). 😉

Photo Credits @leopoldissimo

Mi raccomando non dimenticate che “The StartUp is You!” ! :)

Photo Credits @leopoldissimo

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?