Design Bitches: la provocazione dei giovani designers al FuoriSalone

Il designer è come il maiale: non si butta via niente!

Ricordate il progetto Design BitchesL’anno scorso un nutrito gruppo di giovani creativi ha invaso  le strade di Zona Tortona, con  L’ho dato a tutti…il Cv! : un’iniziativa nata per sensibilizzare, in modo irriverente e ironico, sulla situazione dei giovani designer italiani, umiliati e disillusi da contratti inconsistenti e false aspettative.

Quest’anno sono tornati, più agguerriti che mai, con un nuovo concept: Il designer è come il maiale. Non si butta via niente!

I creatori di Design Bitches, in tenuta da salumieri hanno percorso le vie di Milano con un carro allegorico colmo di insaccati, su cui campeggia l’insegna Designer Bitchery, invitando i passanti a scattare una foto ed a condividerne la sfortunata sorte, indossando una sagoma di un maialino in cambio di una T-shirt a forma di salame con tanto di targhetta, che recita:
“I nostri designers provengono da allevamenti a terra nei quali possono muoversi liberamente dando sfogo alle loro attitudini individuali. Sin dalla loro nascita vengono alimentati con una dieta arricchita di costosi workshop, false promesse e aspettative con un programma affezionato dai migliori allevatori del design. Una volta giunti a piena maturazione, superati i nostri rigidi controlli di qualità, vengono messi in fila e macellati per diventare gustosi insaccati. Il tutto per offrirvi un prodotto di qualità, genuino e innocente, pronto per ogni uso”.

Non possiamo non condividere l’invito rivolto a tutti i giovani designer dotati di creatività, talento, ma ahimè senza un contratto di lavoro degno di esser chiamato tale…vittime di stages sottopagati, o addirittura  non retribuiti pur di  farsi strada in qualche studio/agenzia: unitevi per fare sentire la vostra voce!