Earth Day Italia 2012: il report del concerto a impatto zero

Sul palco diversi artisti: Enrico Ruggeri,Anggun, Sud Sound System, Francesco Sarcina, Roy Paci, Piotta, Ringo, Andy, Stef Burns, Pino Scotto, Livio Magnini, Eva Poles e tanti altri...

Massimo Sommella

Managing Editor @ Ninja Marketing

Quest’anno la giornata della Terra è stata festeggiata con un concerto a impatto zero al teatro Palapartenope di Napoli. Assieme a Serena Dandini si sono alternati sul palco i tanti artisti del progetto Rezophonic, la cantante Anggun, il ministro dell’ambiente Clini e il sindaco della città De Magistris.

Anggun

L’evento è a impatto zero perché aderisce al progetto di LifeGate: le emissioni di anidride carbonica prodotte dall’organizzazione del concerto – oltre 26.900 kg di CO2 – saranno compensate mediante l’acquisto di crediti di carbonio generati da interventi di creazione e tutela di circa 13.000 mq di foreste in Costarica.

Al centro dell’evento il progetto Rezophonic di Mario Riso che da anni porta in giro i suoi artisti per concretizzare l’ambizioso obiettivo di “Offrire da bere a chi ha VERAMENTE sete“.  Dalla sua nascita ad oggi, con la collaborazione dell’AMREF Italia, il progetto ha portato alla costruzione di 128 pozzi, 13 cisterne e 3 scuole nella regione del Kajiado tra Kenya e Tanzania.

Dj Ringo, Elena di Cioccio (Iene), Mario Riso (fondatore Rezophonic) e Serena Dandini

Noi di Ninja Marketing abbiamo incontrato nel dietro le quinte Mario Risobatterista, compositore e fondatore del progetto Rezophonic – e gli abbiamo chiesto:

In che modo il progetto Rezophonic è stato aiutato ed ha utilizzato quelle che sono le leve del marketing digitale e 2.0?

Noi dipendiamo totalmente da quel tipo di promozione. Per noi Facebook, piuttosto che il web più in generale, è tutto perché oggi non fa notizia una band formata da 150 artisti che si sono uniti per fornire acqua pulita da bere perché i giornali tradizionali parlano di ciò che non avviene, di tutto ciò che è negativo. Una realtà come la nostra non trova molto spazio in un telegiornale o in uno show televisivo perché non facciamo male a nessuno e perché siamo molto silenziosi in ciò che portiamo avanti. Resta una frase di saggezza popolare di una tribù indiana che recita: “Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce”. Ed è questo il modo in cui io e gli altri artisti portiamo avanti Rezophonic, perché in silenzio si possono fare tantissime cose. E il web è molto silenzioso.

Pino Scotto, Enrico Ruggieri e Alteria

Possiamo quindi affermare che l’appoggio principale al progetto parte dalla community e non dalle piattaforme di promozione tradizionali della musica (radio, tv)

Noi siamo stati appoggiati per quanto possibile. La musica oggi non riempe i palinsesti delle televisioni, siamo condannati a vivere la musica di riflesso perché i numeri riguardanti la musica non sono sicuramente positivi né per quanto riguarda le vendite dei dischi né tantomeno a livello di auditel tanto è vero che molte trasmissioni storiche sono scomparse dal panorama della tv italiana. Partendo dal Festivalbar per arrivare a Superclassifica show, programmi che hanno accompagnato la nostra infanzia.
Per noi oggi le cose più importanti sono il WEB e la STRADA, perché la strada per una band che fa rock, e noi gestiamo Rezophonic come se fosse una reale band nonostante sia una nazionale (tralaltro non formata sempre dagli stessi artisti), è tutto.
Il web e la strada, quindi il passaparola e il senso d’appartenenza sono ciò che ci ha permesso di raggiungere i numeri del progetto.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=XUarC9H1jOI’]

“Chi come noi è riuscito a vivere della propria arte e magari realizzare il proprio sogno deve ricordarsene tutti i giorni e deve provare a restituire tutti i giorni della propria vita. Io provo a farlo salendo sul palco con gli artisti Rezophonic e offrendo acqua pulita.”

Mario Riso

Il tema di quest’anno dell’Earth Day nel mondo è “Mobilitiamo il Pianeta – Un Miliardo di Azioni Green®”, una campagna il cui obiettivo è invitare chiunque a compiere, anche nell’ambito della propria quotidianità, tutte le azioni possibili che possano contribuire alla salvaguardia dell’ambiente. L’invito ha registrato oltre 940 milioni di iniziative registrate e l’obiettivo per il prossimo Summit Mondiale di Rio de Janeiro è raggiungere un miliardo di azioni verdi.

Elena di Cioccio (Iene), Livio Magnini, Andy (Fluon) - Foto di Alfredo Capuano

Sud Sound System

Lo show, trasmesso in diretta su repubblica.it,  ha visto tanti artisti calcare la scena: Enrico Ruggeri, Anggun, Sud Sound System, Francesco Sarcina (Le Vibrazioni), Roy Paci, Elena Di Cioccio (Le Iene), Olly (Shandon – The Fire), Pier Ferrantini (Velvet), Piotta, Ringo (Virgin Radio), Andy (Fluon), Stef Burns, Pino Scotto, Livio Magnini (Bluvertigo), Eva (Prozac +) e tanti altri…

Per le fotografie si ringraziano Ph/Angelo Della Mura & Alfredo Capuano.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?