Fiorello sparisce da Twitter? E allora #freefiorello!

Da qualche ora gli occhi sono puntati sulla sparizione di Fiorello da Twitter

Francesco Gavatorta
Francesco Gavatorta

Editor Social @Ninja Marketing

Ricordate l’hashtag più lungo del mondo? Sì, era proprio #ilpiùgrandespettacolodopoilweekend, ossia il titolo dello spettacolo in prima serata su Rai1 di Fiorello: ne avevamo parlato anche noi su NinjaMarketing.it, nel post “Fiorello fa #ilpiùgrandespettacolodopoilweeekend anche su Twitter“.

Il noto showman, in quel periodo, amava twittare molto con il suo account @SaroFiorello, tanto che era diventato uno degli utenti più seguiti della twitter sfera italiana. Bene, da stamane sta spopolando l’hashtag #freefiorello per via di un’improvvisa… sparizione.

Sì, perché pare che il nostro Fiorello abbia cancellato il proprio account, di fatto scomparendo dalla scena digitale che lo aveva visto nei mesi scorsi protagonista. E la Rete, tanto per cambiare, sta commentando la cosa usando l’hashtag #freefiorello, facendo un po’ il verso a quello utilizzato per casi decisamente più seri.

Gabriele Martini su La Stampa in un articolo pubblicato poco fa ci racconta che Fiorello aveva smesso di twittare già lo scorso 3 marzo in occasione della presunta liberazione di Rossella Urru, di cui lo showman aveva twittato e per questo era stato attaccato. Alcuni gli imputano di esser sbarcato su Twitter solo per promuovere il suo show, mentre altri semplicemente ci fanno “un’alzata di spalle”.

Certo, i più arguti potrebbero pensare che sia anche un modo per render ancora più roboante l’uscita di Faceskin, il social network di Claudio Cecchetto supportato fra gli altri anche da Jovanotti (e dallo stesso Fiorello, come possiamo leggere in questo post di Melodicamente.com).

In ogni caso e qualsiasi sia la motivazione, è interessante comunque notare come i personaggi popolari siano oggetto di grande attenzione degli utenti di Twitter, anche per chi in realtà non li considera realmente VIP: sarà per il fatto che Twitter e in generale i Social Network permettono un dialogo diretto che prima dell’avvento della Social Sfera era di fatto impossibile?

Sarà.

Intanto, ci sentiamo di dare un consiglio a Fiorello, o meglio chiedergli di rendere tutto questo polverone più interessante: posto che la scelta di andare via o meno da un social network sia legittima a priori, sarebbe interessante vedere come reagirebbe la Rete a un comunicato che spieghi il perché di questa uscita di scena.

Siamo sicuri che aiuterebbe a capire molto sulle strategie da adottare per potenziare il proprio personal branding nel mondo dei Social Network!

ULTIM’ORA

Sulla scia di #freefiorello, qualcuno ha deciso di aprire un profilo nuovo del nostro Rosario.


A noi sembra un fake, visto che l’account si chiama @sarofiorelIo, con la “i” al posto della L. Che sia un ammiratore nostalgico?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?