Kony 2012 contro le violenze del ribelle ugandese fa il giro della rete [VIRAL VIDEO]

Un documentario per sensibilizzare e smuovere l'opinione pubblica contro le azioni violente di Joseph Kony

Kony 2012 è un documentario realizzato da Invisible Children, che sta spopolando sul web. L’obbiettivo è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sui crimini di Joseph Kony, capo del movimento Lord’s Resistance Army che, attraverso azioni militari violente, vuole instaurare in Uganda una teocrazia fondata sulla Bibbia e sui Dieci comandamenti.

Il documentario raccoglie immagini e testimonianze sull’operato di Joseph Kony denunciando i suoi modi barbari e violenti come l’utilizzo di bambini soldato. Nell’ultima parte del documentario Invisible Children passa all’azione con lo slogan “make him famous” (rendiamolo famoso). Con un’incredibile opera di guerrilla marketing l’associazione ha distribuito volantini, realizzato performance, distribuito bracciali, e molto altro. Tutto questo per “far diventare Joseph Kony famoso in tutto il mondo“, allo scopo di denunciarne pubblicamente la condotta, esortando gli uomini potenti  a prendere una posizione ed unirsi all’Armata della Pace.

Kony 2012 non è solo un documentario ma una vera e propria operazione di marketing sociale che sta riscuotendo grandissima attenzione in rete. Jason Russel, giovane statunitense fondatore di Invisible Children, ha infatti ingaggiato una vera e propria campagna per la cattura del ribelle. Ottenendo riscontro ed appoggio ma anche notevoli critiche (soprattutto dal versante ugandese) e accuse di manipolazione dei fatti.

ARTICOLI CORRELATI

Una Top Ten dei marketing moments 2012

Kony, in stato di fermo il co-fondatore di Invisible Children [BREAKING NEWS]

One second a day, la versione shock di Save The Children [VIDEO]

The Dark Side: Greenpeace contro Volkswagen

Le violenze domestiche riprese per la strada

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Commenta

adv
Master Online in Digital Marketing