Maslow 2.0: la piramide dei bisogni al tempo dei social media [INFOGRAFICA]

La piramide dei bisogni di Abraham Maslow è uno dei modelli più interessanti e dibattuti degli ultimi decenni, in cui il grande piscologo crea una gerarchia dei bisogni che spingono l’uomo nelle sue attività quotidiane.

In particolare, sono 5 i livelli di bisogni che l’essere umano percepirebbe, ordinati in funzione della loro complessità:

  • Fisiologici: fame, sete, etc.
  • Di sicurezza: salvezza, protezione, etc.
  • Di appartenenza: affetto, identificazione, etc.
  • Di stima: prestigio, successo, etc.
  • Di auto-realizzazione: realizzazione del sè.

Al tempo del web e delle nuove tecnologie che connettono centinaia di milioni di persone, la piramide è stata già rivisitata una volta (ve la siete persa? Ve la riproponiamo!), prendendo in considerazione le piattaforme 2.0. E’ da pochissimo uscita la versione aggiornata, che inserisce anche la new entry G+ e dà maggiore peso alle piattaforme di blogging, ideali per dare sfogo alla propria creatività e soddisfare dunque lo scalino di bisogni più importante e elevato. Un’altra novità è la considerazione dei social media a partire dai bisogni di sicurezza, tralasciando la loro importanza per le necessità fisiologiche.

Per il resto, buona lettura! :-)

ARTICOLI CORRELATI

Se Abraham Maslow fosse vivo: la piramide dei bisogni 2.0 [e-PSYCHOLOGY]

Da Pleated Jeans la piramide dei bisogni in Rete

Soylent, l’integratore che può cancellare il cibo dal mondo

La vita al confine del brand

Quando un Master può cambiare la tua vita. Alla ricerca della felicità con Mirko Pallera, co-fondatore di NinjaMarketing

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Commenta

Nessun commento

RSS feed dei commenti di questo post.

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo post.

adv
Corso Online in E-Commerce Management