Dal cinema all’adv: gli spot diretti da Sofia Coppola e James Franco

Una piccola analisi degli spot per 7 for All Mankind e per la collezione Marni at H&M

Il connubio tra moda e cinema non è certo una novità. Eppure non si può restare indifferenti dinanzi agli spot diretti da Sofia Coppola e James Franco rispettivamente per la collezione di H&M firmata Marni e 7 for All Mankind.

La regia di Sofia Coppola è sempre elegante e femminile. Nello spot ci trasporta in un mondo romantico e decadente con quella delicatezza che la caratterizza, che provoca immancabilmente nello spettatore un orgasmo visivo e gli fa desiderare ardentemente che arrivi l’8 marzo per fiondarsi nel negozio H&M più vicino e acquistare almeno un capo Marni.

La scelta di 7 for All Mankind di affidare la regia degli spot a James Franco risulta interessante, sebbene quest’ultimo mostri una certa mancanza di talento. Mentre con Sofia Coppola assistiamo ad una sinfonia di immagini studiate e perfette, con Franco l’accostamento di scene di bella gente che si diverte non riesce a procurare forti emozioni.

A mio parere sul canale Youtube dedicato il video più emozionante è “Behind James”. Bastano le prime scene della nuca dell’attore/regista/scrittore per mandarci (noi, le fan) in un brodo di giuggiole. Per il resto un ottimo lavoro di post produzione – compresa la colonna sonora – regalano quell’atmosfera hipster/instagram che tanto ci piace affinché i video risultino in ogni caso belli seppur noiosetti.

Da notare inoltre che protagonista del primo episodio è la modella Lily Donaldson; del terzo, l’attore Henry Hopper (figlio di Dennis), che fa registrare un grosso calo di views – da circa 250.000 e 280.000 dei primi due a 40.000.

Resta comunque la curiosità di vedere se i video si svilupperanno in un classico “boy meets girl” o resteranno, per così dire, “sconnessi” tra loro, continuando a rappresentare più un’atmosfera che una storia, e soprattutto di rispondere alla domanda: basterà infilare il nome di James Franco in un progetto per vendere più jeans?

L’impressione è che la scelta di Sofia Coppola sia stata mirata a far risaltare i capi della collezione Marni per H&M, mentre nel secondo caso pare che si punti su un’associazione potenzialmente fortunata tra i jeans 7 for All Mankind e l’immagine – o meglio il nome –  di Franco come se fosse quasi un testimonial indiretto… che, insomma, non è proprio la stessa cosa.

ARTICOLI CORRELATI

Prada e Roman Polański firmano il corto “A therapy” [VIDEO]

La moda nel cinema: 5 grandi stilisti che hanno vestito film cult

Concorso Instagram: partecipa anche tu e diventa testimonial per Bling Ring

Wes Anderson e Roman Coppola presentano L’Eau di Prada: Candy [VIDEO]

Street art a tutto volume: Sound Graffiti a Manhattan

Commenta

  • http://twitter.com/Jefree86 Lorenzo Ceotto

    Parlare di mancanza di talento di James Franco mi sembra un po’ azzardato. Piuttosto sono due modi diversi di rappresentare due brand a sua volta diversi. La scelta alla base fatta per 7 for All Mankind probabilmente ha voluto essere più sporca, meno formale, più giovane e irriverente. Quindi probabilmente non è fattibile un confronto assoluto. La Coppola son d’accordo fa dell’eleganza il suo stile, lo ha dimostrato anche per Miss Dior Cherie in cui dirigeva Natalie Portman, spot molto simile a quello per Marni di H&M, anche se con qualche differenza sostanziale vista la distanza assiderale nell’immaginario collettivo di una marca come Dior ed H&M. Ritornando a Franco, se devo essere sincero paradossalmente l’episodio 3 forse è quello che mi piace di più.

  • http://twitter.com/Martha_Burns Martha Burns

    Le aspettative erano grandi in entrambi i casi… ma sono stata abbastanza delusa da James Franco… Nessuno dei tre episodi mi ha emozionato particolarmente, sebbene debba riconoscere che Henry Hopper sia un ottimo attore (hai visto Restless?). In ogni caso la storia continua: è’ uscito il quarto episodio. Pare che ci sia una piccola evoluzione. Magari il progetto si rivelerà interessante col tempo :)

  • Sapo

    Interessanti ma restano sempre sullo stesso piano di molti altri video, c’è sempre meno cura nel tentare di immedesimare il target con ciò che vede.  Più che capi e jeans si vedono sempre le stesse storie, gente che si diverte o che cerca un non so che in giro, solo la musica coinvolge un pò. Poi questo è il mio parere :)

adv
Promo Corsi in House