Le migliori novità made in Samsung

Con nuovi tablets, smartphones e accordi di partnerships, la casa coreana è stata ancora una volta protagonista al Mobile World Congress di Barcellona.

L’8 febbraio una notizia aveva fatto il giro della rete “Samsung non presenterà nessun nuovo dispositivo al MWC di Barcellona“. Ancora una volta una strategia di marketing indovinata: la casa coreana ha spiazzato tutti noi presentando al Mobile Word Congress 2012 non solo nuovi smartphone ( tra i quali purtroppo non figura il tanto atteso Galaxy S 3) ma anche ufficializzando nuovi tablet e accordi di partnership, mostrandosi ancora una volta una delle case produttrici più all’avanguardia anche sul fronte della comunicazione. Da sottolineare anche il fatto che proprio la Samsung è stata insignita di due premi da parte della GSM Association – organizzatrice del MWC –  come “Miglior Produttore dell’anno” e “Miglior Smartphone”, riconoscimenti che sottolineano ulteriormente il ruolo dell’azienda quale innovatrice e guida del mercato.

Ma andiamo con ordine e cerchiamo di capire quali sono queste novità e quali le peculiarità dei device presentati in anteprima dalla casa coreana. Per gli approfondimanti e le specifiche tecniche di ogni device vi rimandiamo a fine articolo.

Nuovi Tablets

Samsung ha annunciato 2 nuovi tablets durante il Mobile World Congress di Barcellona: Il Galaxy Tab 2  che sarà disponibile in due dimensioni, da 7 e da 10.1 pollici, e il Galaxy Note 10.1, un versione “maggiorata” dell’ omonimo smartphone.

1) Galaxy Tab 2

Il lancio dei nuovi Galaxy tablets arriva non molto tempo dopo quello del Galaxy Tab Plus: i prezzi non sono stati comunicati ma dovrebbero essere leggermente inferiori a quello di lancio di quest’ultimo (in Italia era di 499€).

Infatti le specifiche tecniche di questi due modelli sono leggermente inferiori rispetto al Plus così da renderli accessibili a un pubblico più vasto:  il processore è di 1.0 GHz anziché 1,2, non c’è giroscopio, e la webcam ha una risoluzione minore.

Su entrambi i modelli verrà montato come sistema operativo Android 4.0 (a.k.a. Ice Cream Sandwich) e per entrambe dovrebbero esserci 3 diversi versioni a seconda della memoria di archiviazione: 8GB, 16GB o 32GB espandibili fino a 32GB tramite microSD.

Dotati di connettività Wi-Fi e con 3G opzionale, i tablets saranno lanciati prima nel regno Unito in Marzo e poi successivamente nel resto del mondo (rumors parlano di aprile per quello da 7 pollici e di maggio per quello da 10 pollici con un prezzo rispettivamente di 399€ e 499€).

2) Galaxy Note 10.1 Tablet

Galaxy Note 10.1 Tablet, che monterà anch’esso Android. 4.0, deve il suo nome allo schermo da ben 10.1 pollici con una risoluzione di 1290 x 800.
Questo nuovo tablet della serie “Galaxy”, anch’esso ovviamente dotato della penna touch capacitiva S-Pen – vista già in occasione del primo Galaxy Note  che permette di prendere appunti direttamente sul display del tablet – è caratterizzato da un processore dual core da 1.4 GHz.

Galaxy Note 10.1 possiede inoltre 1GB RAM, interfaccia TouchWiz , 2 fotocamere (una posteriore da 3 megapixel e una frontale da 2), memoria interna in 3 versioni (/16GB/32GB/64GB) espandibile con microSD fino a 32GB. Per sfruttare al meglio la S-Pen Samsung su questo device Samsung ha aggiunto le applicazioni Adobe Photoshop e Adobe Ideas Touch per il fotoritocco e il disegno.

Il costo del Samsung Galaxy Note 10.1 Tablet , che in Italia uscirà alle idi di Maggio, non è stato ancora annunciato ma rumors parlando di 699€ nella nostra penisola.

Nuovi Smartphones

Allo stand Samsung, oltre ai tablet è stata mostrata al pubblico anche la nuova linea Galaxy, e in particolare, i modelli Galaxy S Advance, Galaxy Mini 2, Galaxy Ace 2 e la perla di diamante della nuova collezione, il Galaxy Beam che andranno a sostituire alcuni modelli di successo della casa coreana attualmente in commercio.

 1) Galaxy Beam

Una delle sorprese più interessanti è stato il lancio del Samsung Galaxy Beam, uno smartphone con Android 2.3 che arriva in compagnia di un proiettore integrato che può proiettare immagini ad alta definizione fino a 50 pollici.

In realtà non è la prima volta che la casa coreana prova a convincere i consumatori inserendo un proiettore in uno smartphone: un prodotto simile, chiamato semplicemente “Beam” venne già lanciato nel 2010 con un discreto successo.

Al di la del proiettore, il Galaxy Beam ha delle componenti hadware abbastanza ordinarie: un processore dual-core da 1 GHz, 8 GB di memoria d’archiviazione espandibile tramite microSD e uno schermo da 4 pollici. Una sola è la voce fuori dal coro: il device possiede infatti ben 6 GB di RAM. L’azienda non ha ancora fornito indicazioni circa il costo e disponibilità sul mercato.

Non sappiamo dire con certezza se effettivamente l’introduzione del proiettore sia un innovazione o meno, il giudizio lo lasciamo a voi che vi potrete aiutare gustandovi questo spot di presentazione:

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=Fa_cooyJfUI’]

 

2) Galaxy S Advance, Galaxy Mini 2, Galaxy Ace 2

Questi cellulari non sono delle vere e proprie novità ma come abbiamo detto sopra si tratta di rivisitazioni di device che hanno avuto un grande successo sul mercato in passato e quindi già conosciuti, chiaramente con caratteristiche hardware leggermente migliorate.

Tutti i terminali montano Android 2.3.6 ma è certo che per tutti arriverà sicuramente l’aggiornamento ad android ICS, soprattutto dopo l’accordo che poco meno di un anno fa tutte le case produttrici hanno sottoscritto con Google  (secondo cui tutti i nuovi prodotti dovranno essere aggiornati per almeno 18 mesi).

Accordi di Partnership

Oltre ai nuovi prodotti di cui abbiamo parlato, Samsung ha annunciato due importanti partnership nel campo dell’automotive e del gaming con due grandi aziende leader del settore.

La prima di queste è stata siglata con la Toyota Motor Corporation per la creazione dell’applicazione Samsung Car Mode che permetterà di collegare gli smartphone Samsung al sistema In-Vehicle Infotainment (IVI) di Toyota.

Altra partnership importante è quella con Rovio: le due società hanno infatti annunciato il lancio della nuova serie della saga dei famosi uccelli arrabbiati, Angry Birds Space (di cui vi avevamo già parlato in questo articolo). Sempre nel comunicato viene inoltre affermato che tutti i possessori di smartphone e tablet GALAXY potranno godere di contenuti esclusivi.

Conclusioni

Ancora una volta Samsung si dimostra come una delle aziende più attente alla comunicazione e alla differenziazione dei proprio prodotti: Samsung Electronics infatti sa che per rimanere competitiva nel mercato bisogna puntare forte al vantaggio competitivo.

La strategia di differenziazione, unita a quella di leadership di costo, consente a Samsung di dotare i propri prodotti con caratteristiche uniche che abbiano un qualche valore per i propri clienti al di là della semplice offerta di un prezzo basso.

Insomma una azienda sicuramente lungimirante. Voi invece cosa ne pensate?

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?