Il gentil sesso alla conquista dei social network

Donne e web 2.0, una relazione sempre più stretta!

Il gentil sesso alla conquista del web 2.0? Why not! Il primo “obiettivo strategico” della conquista sembrerebbe addirittura Pinterest,con il 97% di utenti che risulta essere di sesso femminile (fonte AppData). La possibilità di catalogare interessi e collezionare ha letteralmente catturato l’attenzione delle donne…

Non credo servano autorevoli studi sul comportamento delle donne per poter paragonare Pinterest ad un qualsiasi muro di casa tappezzato di post-it con mille cose da fare, oppure al frigorifero pieno di calamite e bigliettini. Noi donne siamo abituate a fare planning o liste di svariate tipologie, divise per colore e giorni della settimana: spesa, cose da fare… Tant’è che persino nel film ‘Ma come fa a far tutto?‘ Sarah Jessica Parker ogni notte compie l’azione che ci accomuna tutte: fare la lista! (Se non l’avete visto, ve lo consiglio)

Ed ecco che alla vista di Pinterest si scatena in noi un estasi sensoriale! Su quella meravigliosa bacheca siamo bombardate di cose interessanti, scusate pinteressanti, che non non concernono più il fare la spesa, avviare la lavatrice, passare in lavanderia, tutt’altro. Design, cucina (a proposito di frigo), moda e chi più ne ha più ne affigga! In men che non si dica siamo dentro, pin alla mano e  il verbo ‘condividere’ regna sovrano.

Per non parlare dell’esercito delle donne-mamme… Me-ra-vi-glio-se! Ed ecco www.mammenellarete.it in cui le mamme scambiano opinioni, consigli in materia di pargoli, segnalano tagesmutter (tate-maestre per far fronte agli asili al completo), gravidanze e tutti i segreti per essere mamme d.o.c.! Le mamme sono ovunque, potete trovarle:

Ci sono poi le GGD ovvero le Girl Geek Dinnersragazze appassionate di internet e new media. Un vero e proprio movimento mondialie di donne alla ribalta nato da Sarah Blow, una software engineer inglese che decise di organizzare una cena per donne che lavorano nell’IT. In Italia sono presenti a Roma, Milano, Bologna e Urbino. Periodicamente le GGD si danno appuntamento per parlare di temi tech, ma anche alla posizione delle donne nella società.

A proposito, è svolto da poco il terzo appuntamento del #TwittpizzaBO: sfruttando questo hashtag tutte le interessate hanno potuto seguire i vari aggiornamenti legati all’evento. Il tema dell’appuntamento ha riguardato la “Geek-democracy: quello che le donne Italiane si aspettano dall?Agenda Digitale Europea e dalla politica 2.0”.

Queste donne geek non scherzano mica, meglio tenerle d’occhio! 😉

Questi esempi, come tanti altri, testimoniano come la rete e i social network siano strumenti democratici di condivisione e dialogo. Partecipare cavalcando i fenomeni, conoscendosi grazie a passioni comuni, a consigli e informazioni date dai cosiddetti “someone like me“, ovvero “qualcuno come me” rendono l’idea dell’immenso cambiamento nel modo di comunicare che stiamo vivendo, in cui proprio i social network giocano un ruolo fondamentale.

Se vedessimo i social network come un gioco, allora avrebbe senso dire che ‘l’importante è partecipare‘. E le donne dimostrano di essere pronte a mettersi in gioco 😉

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?