Esperienze di Fashion Marketing, tra social media e fashion blogger [INTERVISTA]

Arianna Chieli, docente del corso in "Social Media & Fashion Marketing" (Milano, 10-11 febbraio 2012), ci illustra in anteprima i contenuti della giornata

 

I prossimi 10 e 11 febbraio Ninja Academy apre le porte del suo covo milanese per il corso in “Social Media & Fashion Marketing“!

La prima giornata, dedicata al “Social Media Marketing“, sarà in compagnia di Tommaso Sorchiotti [esperto di web e media sociali] che proporrà un valido percorso per comprendere al meglio le reali opportunità della comunicazione sul web. Impareremo a sviluppare e ad ottimizzare il nostro business attraverso i social media e ad intessere relazioni attive basate sul dialogo e sull’ascolto. Preziosi saranno gli interventi di Andrea Arcangeli [marketing manager di Terranova] e Yigit Aktekin [responsabile web e social media di Terranova] che trasferiranno le loro conoscenze ai partecipanti, parlando del brand e delle relative strategie applicate sui principali social network.

Arianna Chieli

La seconda giornata, focalizzata sul “Fashion Marketing“, vedrà, in qualità di relatori, Arianna Chieli [direttore artistico di FashionCamp.it] e Jarvis Macchi [fondatore di Luxrevolution], i quali offriranno una visione completa sui nuovi strumenti del marketing digitale applicati ai settori della moda e del lusso, integrando blog e social media all’interno della strategia di comunicazione tradizionale. Durante la lezione, interverrà Simona Melani [social media strategist e fashion blogger di The Wardrobe] che, tra le altre cose, ci parlerà della sua esperienza come fashion columnist per Swide.

Ninja Academy ha avuto il piacere di intervistare Arianna Chieli per l’occasione.
Ecco che cosa ci ha svelato sulla giornata di “Fashion Marketing“, in programma l’11 febbraio!

Ciao Arianna. Puoi già anticiparci alcune delle case history che illustrerai, insieme a Jarvis, durante la lezione?

Certamente. Mi piacerebbe parlare, tra gli altri, del colosso degli outlet, McArthurGlen, che ha indetto, durante la promozione natalizia, una campagna virale per il reclutamento di cinque fashion blogger che si sono poi recate nel punto vendita di Serravalle in qualità di personal shopper. Le clienti hanno dunque potuto chiedere consigli e curiosità o valutare insieme abbinamenti. Un bellissimo reportage fotografico, condiviso su tutti i canali social, ha documentato l’intero pomeriggio.

Anche la campagna Maggie cerca Maggie di Maggie Jeans merita di essere citata: l’iniziativa era dedicata a blogger appassionate di moda, costume e società con l’obiettivo, per la ghost writer, di trasformare la sua passione in un vero e proprio lavoro. Il concorso è stato vinto da Elena Torresani: davvero eccelsa poiché ha dovuto superare una selezione di ben 74 blogger! Il level entry era abbastanza complesso: il blog infatti è multilingue, si richiedeva quindi la corretta padronanza della lingua inglese scritta. La campagna come claim proponeva: Women will save the world. Morale? Ora è in giro in tutta Europa ad intervistare quelle donne che possono davvero contribuire a cambiare il mondo, appartenenti al mondo del fashion, ma anche della musica, della medicina. Questo è uno di quei casi in cui il brand non parla di un prodotto specifico, ma attiva una campagna basata sui contenuti. 

Quali sono dunque le riflessioni da fare per quanto riguarda l’engagement delle fashion blogger?

Tra le altre cose, le fashion blogger possono diventare ambassador di un marchio: in questo caso si concentrano più sul mondo legato ad un determinato prodotto che sul prodotto stesso. Per esempio, recentemente Chiara Ferragni di The Blonde Salad ha siglato un accordo con BuyVip. Io stessa sono ambassador per sarenza.it: non parlo soltanto del loro prodotto, ma di tutto ciò che ha a che fare con l’immaginario delle calzature, delle borse, degli accessori per noi donne. Sia sul blog che in homepage propongo delle preview su ciò che vedo in giro così come i miei consigli di stagione.

E la comunicazione tradizionale nel mondo della moda? E’ ancora viva o cerca di stare al passo coi tempi nell’era del web 2.0?

A tal proposito mi viene in mente l’esempio di Milano Moda Live, il blog dedicato al fashion che il Corriere della Sera ha deciso di aprire e attivare in occasione della scorsa Fashion Week di settembre. Non si era mai visto prima un quotidiano nazionale decidere di impiegare delle fashion blogger come fonte primaria di notizie! Si è trattato (e così sarà anche per la prossima Fashion Week di febbraio) di un lavoro capillare di microtesti e immagini postate in presa diretta dalle blogger, un lavoro possibile grazie all’utilizzo in tempo reale dei loro smartphone.


Quali ulteriori conoscenze vorresti trasferire ai partecipanti del corso nella giornata dell’11 febbraio?

Vorrei illustrare al meglio l’engagement richiesto ad una blogger, così come i progetti digitali legati al fashion attraverso un excursus che porti a comprendere che il blog non è morto (come tanti invece credono) ma si è trasformato, diventando una vera e propria fonte da cui attingere per ottenere informazioni e ispirazione. Parlerò della sua differenziazione e di come si stanno evolvendo le collaborazioni tra i top blogger e i brand.

I blogger possono dunque diventare loro stessi dei veri e propri personaggi, delle icone. Confermi?

Esattamente. Non so se hai già avuto modo di dare un occhio alla campagna organizzata da Tiffany per San Valentino: What Makes Love True vede protagonisti The Sartorialist, blogger e fotografo di street style, e Garance Doré, blogger e illustratrice poliedrica. Sono stati scelti per immortalare, tramite shooting con iPhone, l’amore in tutte le sue forme. Sono fidanzati, sai. Le loro foto sono state poi accorpate in un video backstage: è come se venisse raccontato l’amore tra due personaggi che, a loro volta, fotografano l’amore..

Con questa atmosfera sognante, salutiamo Arianna che ci dà appuntamento a sabato 11 febbraio presso il covo Ninja Academy, a Milano, per una lezione in coppia con Jarvis Macchi e con l’intervento di Simona Melani.

E ..dato che è tempo di saldi, Ninja Academy, per l’occasione, offre ancora il corso in modalità early booking per tutta la durata delle iscrizioni (fino a pochi giorni prima dell’inizio delle lezioni)! Approfittatene: una giornata (in “Social Media Marketing” o in “Fashion Marketing“) vi costerà 545 € (anziché 605 €), mentre potrete seguire entrambe le giornate a 968 € (anziché 1089 €)! Senza contare le iscrizioni di gruppo: la regola è sempre la stessa = più siete, meno spendete! 

Per iscrivervi cliccate QUI!

Arianna & Co. vi aspettano il 10 e l’11 febbraio a Milano per una full immersion nel mondo dei social media e del fashion. Poi non dite che non vi abbiamo avvisati!  😎

Be Social. Be Fashion. Be Ninja!