Kindle Fire infiamma il mercato dei tablet

Il tablet di Amazon è davvero una minaccia per Apple?

Iniziamo col dire che è l’ora di mettere da parte l’idea che ogni volta che entra un nuovo modello di tablet sul mercato, questo debba necessariamente diventare il nuovo anti-iPad del momento. E’ vero che la tavoletta lasciataci in eredità da Steve è ancora il prodotto nella sua categoria più venduto al mondo, ma i tablet che sono entrati dopo nel gioco del mercato di settore si sono presentati spesso con presupposti e intuizioni diverse.

E’ il caso di Kindle Fire: indubbiamente un passo del colosso dell’e-commerce in una fetta di business attualmente molto redditizia e promettente, ma che segue soprattutto la logica che ha dato vita ad un prodotto di successo come il Kindle e-reader. Ovvero: schermo da 7 pollici per essere super manegevole e un prezzo molto competitivo, 199 dollari.

Kindle Fire registra vendite record a Natale

Ecco la notizia che ha sconvolto i mercati: Kindle Fire vende 4 milioni di unità nel solo periodo natalizio. Secondo l’analista Tavis Mc Court della società di analisi Morgan Keegan & Company, il Kindle Fire avrebbe strappato da 1 a 2 milioni di vendite all’iPad 2, così che la stima prevista di vendita di 16 milioni di tablet dell’Apple per l’ultimo trimestre 2011 è stata corretta a 13 milioni.

Eppure Apple mantiene la quota del 61% del mercato del tablet nell’ultimo trimestre del 2011 (fonte: guardian.co.uk): il trimestre prima aveva registrato il 68%, il Kindle Fire ha infatti dato una scossa al mercato di Android, in particolare negli U.S.A. dove è disponibile la vendita del device di Amazon.

Inoltre, neanche tanto casualmente, anche Sony e RIM hanno dovuto tener conto del nuovo avversario: sia per la serie S di Sony che per il Playbook di RIM c’è stato un taglio del prezzo di almeno 100 dollari nei mercati statunitensi.

In sostanza: Kindle Fire non è minaccioso per Apple ma indica nuovi trends. Le voci sull’iPad mini confermano che anche da Cupertino potrebbero guardare verso i nuovi orizzonti che Amazon sembra già aver imboccato. Un futuro cioè fatto di tablet sempre più a portata di mano e di tasca, più maneggevole di quelli attualmente al top del mercato ma comunque diverso da uno smartphone.

Apple prepara un “importante” evento per fine gennaio [rumours]

E giusto per non mancare di commentare anche questa voce, pare che a fine gennaio Apple stia preparando un evento “importante” ma non “grande” a New York: i rumours a proposito sono stati lanciati da TechCrunch e da AllThingsD .

Se in parte si chiacchiera sulla possibilità che sia l’evento di lancio del nuovo iPad, dall’altro lato le due fonti sottolineano invece che le notizie trapelate più importanti riguardano un possibile accordo con grandi gruppi editoriali, che fanno credere ad un miglioramento della piattaforma i-Book di Apple

Interessante novità, se si considera che attualmente la minaccia anti-iPad di cui tutti parlano è il Kindle Fire che viene da una serie di prodotti famosi come e-book reader e ideato da Amazon, che nell’editoria online ci sguazza dal 1995!

Mentre aspettiamo di veder crescere Kindle Fire e la risposta di Apple ma anche di tutti gli altri concorrenti tablet, vi lasciamo con il video della parodia del CEO di Amazon, Jeff Bezos, colui che ha dato l’annuncio ufficiale delle vendite spettacolari del Kindle questo Natale. Lo sketch prende in giro i problemi di “gioventù” del tablet con meno esperienza sul mercato: anche se inglese, le immagini sono eloquenti :)

P.s. In fondo trovate anche un link per un articolo interessante sui problemi del Kindle Fire, giusto per darvi più spunti di riflessione!

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=CFsmyTIEz0c’]

 

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?