Email marketing: le statistiche Europee [REPORT]

Tutti gli aggiornamenti sul rapporto tra utenti web e email/newsletter

Contact Lab ha recentemente pubblicato l’European Email Marketing Consumer Report 2011, che analizza comportamenti e percezioni degli utenti web su caselle di posta e newsletter.

Il report, giunto alla terza edizione, si basa sulle analisi di un campione di 5004 utenti internet intervistati e si concentra sul rapporto tra e-mail, e-commerce e social network, tenendo conto della diffusione dei dispositivi mobile e dei gruppi di acquisto.

Il campione è rappresentativo di una popolazione di 157,4 milioni di individui, di cui la maggior parte in Germania (45,7 milioni), equamente distribuiti tra uomini (54%) e donne e prevalentemente (94%) con alta frequenza di connessione.

Gli utenti ricevono nelle proprie caselle di posta (per lo più una o due) 28 mail al giorno di media, pèr un totale di 5,3 miliardi di mail. La maggior parte delle persone accede alla casella da internet (53%) oppure sia da browser che da programma di posta (30%).

In relazione alle newsletter, gli utenti dei 5 paesi ne sono iscritti per lo più ad un numero compreso tra 3 e 10, e le iscrizioni avvengono utilizzando per lo più la casella di posta personale. Solo il 2% dichiara di preferire, infatti, l’email del lavoro: di seguito, le statistiche sui comportamenti legati alla perdita di interesse verso le newsletter ricevute.

Più della metà degli iscritti (56%) dichiara di avere fatto acquisti online grazie allo stimolo della newsletter, spinti soprattutto dalla comunicazione di offerte convenienti (63%).

In relazione al rapporto tra newsletter e social media, circa un quarto dei rispondenti dice di essersi registrato ad una newsletter tramite una Fan Page di Facebook dell’azienda. Un altro dato rilevante è la mancata conoscenza di molti (20%) sulla possibilità di registrarsi tramite i social; inoltre, sono ancora pochi (8%) quelli che decidono di condividere sulle piattaforme 2.0 una newsletter, spinti soprattutto dai suoi contenuti interessanti (57%) o dalle offerte proposte (45%). Chi invece non condivide, lo fa principalmente perché non vuole diffondere messaggi promozionali (56%), anche se qualcuno cita la mancanza di strumenti di condivisione automatica (8%).

Riguardo alle caselle di posta, di seguito le modalità di accesso da parte degli utenti: da notare gli incrementi nell’utilizzo di smartphone e iPad.

Il report chiude con un focus sui gruppi d’acquisto: il 48% dei rispondenti dice di aver acquistato buoni sconto/coupon sui siti dedicati (Groupon, Groupalia, etc.), e di questi la maggior parte (79%) riporta un’esperienza soddisfacente. Chi non ha mai acquistato offerte di questo tipo, non ha per lo più trovato offerte interessanti/convenienti.

Il report offre dunque interessanti spunti per capire i trend principali del rapporto tra e-mail, e-commerce e social media, da considerare nella pianificazione della propria strategia di e-mail marketing.

A proposio di strategie online, parte a Gennaio il primo Master Online a cura di Ninja Academy e Ninja Marketing! 60 ore di formazione sui temi di marketing e comunicazione innovativa più richiesti oggi dalle aziende. A questo link trovate il programma: approfittate dell’early booking fino a metà Dicembre iscrivendovi qui a un prezzo scontatissimo!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?