Contenuti e curiosità: le regole del virale secondo Fandango

Si concludono le ultime due campagne virali targate Fandango. Baci scagliati altrove e Il libro del dissenso. Viralizzare e promuovere un libro come se fosse un film.

È possibile promuovere un libro come un film? Sfruttare le dinamiche virali per emozionare, creare attesa, coinvolgere gli utenti? Fandango Libri ci riprova con le sue ultime due campagne virali: Baci scagliati altrove, di Sandro Veronesi, e Il libro del dissenso, di Andrew Hsiao e Audrea Lim.

Per i suoi ultimi prodotti, come nel passato, si è scelto di sfruttare il web e Facebook per veicolare assaggi di contenuti e anteprime in esclusiva. L’elemento fondamentale di queste campagne è, oltre alla curiosità che da subito si genera attorno ad esse, la diffusione di piccoli brani tratti dai testi, così da poter testare da subito le reazioni del popolo della rete.
Gli utenti vengono coinvolti emotivamente e spinti a partecipare e ad attivarsi sulla fanpage. La campagna diventa così un utile strumento per avvicinare gli autori al proprio pubblico.

Della campagna di Veronesi ne avevamo parlato su queste pagine proprio ai suoi albori, all’incirca un mesetto fa. Il libro del dissenso, invece, ha incominciato a lasciare tracce di sé nella rete a metà Novembre. Fandango ci ha preso gusto a stuzzicare il suo pubblico (cosa più unica che rara in Italia). E dunque aspettiamoci dell’altro, anche sul fronte cinematografico.

Stay tuned!

Scritto da

Angelo Di Pietro

Da bambino, il piccolo Kojiro non avrebbe mai immaginato di diventare un giorno un temibile ninja. Gli eccessi della gioventù, corrotta da uno spinto fancazzismo, lo ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Kojiro Sasaki .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it