Fiorello fa #ilpiùgrandespettacolodopoilweeekend anche su Twitter

Francesco Gavatorta
Francesco Gavatorta

Editor Social @Ninja Marketing

Per la seconda settimana successiva, Fiorello sbanca i dati auditel e conferma con il suo one man show Il più grande spettacolo dopo il weekend di essere uno dei migliori artisti televisivi in circolazione.

Per la seconda settimana successiva, anche su Twitter l’hashtag dedicato, #ilpiùgrandespettacolodopoilweeekend, si è confermato trending topic andando a raccogliere decine e decine di commenti fatti dagli spettatori a casa. Non è la prima volta, già altre volte è capitato con programmi di approfondimento come Ballarò o Annozero (e oggi Servizio Pubblico): ma per uno show i cui contenuti sono sostanzialmente di intrattenimento, si può dire sia davvero impressionante.

A cosa si deve, però, un generale interesse della Twitter Sfera alla prima serata di Rai1 del lunedì sera? Molto lo si deve ai contenuti, certo: ma forse, qualcosa è anche generato dalla stessa presenza di Fiorello con un account personale, con il quale l’artista racconta l’attesa dello show, la quotidianità, la felicità del successo o il rammarico per un risultato non raggiunto, il tutto correlandolo con un’interazione continua con il suo pubblico possibile solo attraverso i cinguettii di Twitter.

Nel caso particolare, la seconda puntata de Il più grande spettacolo dopo il weekend ha visto la partecipazione anche di artisti di grido molto influenti su Twitter: per cominciare lo show si sono esibiti i Coldplay, i quali hanno segnalato la propria presenza con un tweet “in diretta”, subito dopo la performance:


Tweet a cui è seguito un retweet e una risposta dallo stesso Fiorello:


Insomma, un successo che possiamo dire va oltre il tubo catodico e sbarca on line: e questo può essere dovuto, oltre che alla qualità del programma anche per un buon utilizzo del social network.

Grazie al sito di microblogging, Fiorello sta realizzando una sorta di appendice al suo appuntamento televisivo, rafforzando quello che possiamo definire il personal branding in maniera costante.

I suoi tweet infatti accompagnano letteralmente gli spettatori alla visione, e tengono compagnia da una puntata all’altra con fuoriprogramma talvolta polemici, come nel caso dello scambio con Sabina Guzzanti del 19 novembre scorso, che aveva definito il suo show “noiosissimo” e a cui era seguita una risposta alquanto piccata di Fiorello:


La pace era poi tornata fra i due, ovviamente con altri tweet distensivi.

Certo, Fiorello è anche talentuoso nel relazionarsi con il suo pubblico e certamente ha nelle sue corde un linguaggio che è funzionale al popolo di Twitter: ma visto il numero di personalità italiane del mondo dello spettacolo che puntano all’utilizzo del microblogging a discapito ad esempio di Facebook, si può dire che un artista come Fiorello sia stato un apripista di sicuro valore.

Secondo voi, la prossima settimana #ilpiùgrandespettacolodopoilweeekend sarà ancora trending topic? Nell’attesa, per avere qualche anticipazione diventate follower di Fiorello!