Nokia "low cost" con la nuova serie Asha

Ecco i nokia low cost di nuova generazione

Eccoci nuovamente a parlare di Nokia.
Il recente Nokia World 2011 ha presentato, parallelamente ai più ambiti Windows Phones Lumia, un’altra nuova linea di smartphone decisamente più accessibili al grande pubblico: Gli Asha, con i modelli 200, 201, 300 e 303.

Un mercato sempre in fermento quello dei device low cost che la multinazionale finlandese non desidera certamente accantonare, nonostante l’inesorabile avanzata dell’universo Android, di cui avevamo parlato nella scorsa settimana con degli interessanti 5 modelli low cost.
La serie Nokia Asha 200 & 201 si presenta subito con un stile full color, adatto per tutti coloro che desiderano ascoltare musica, controllare velocemente la posta elettronica, giocare e socializzare sul web.


Entrambi i modelli hanno un peso di 105 grammi, tastiera QWERTY, il sistema operativo Symbian S40 e delle scocche realizzate in policarbonato. Display da 2.4 pollici con una risoluzione di 320 x 240, memoria espandibile fino a 32 GB tramite microSD. Fotocamera posteriore che non va oltre i 2 megapixel.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=dHjm3nz3OL4′]

La caratteristica più cool? L’Asha 200 è dotato di dualSIM con Easy Swap, quindi senza la necessità di spegnere il dispositivo cambiando sim, a differenza del 201 che è dotato solo di un più classico singolo alloggiamento sim.
Sia il 200 che il 201 sono parecchio funzionali e divertenti nella navigazione web, grazie al veloce Nokia Browser in grado di comprimere i dati fino al 90%. Si potranno inoltre registrare le suonerie direttamente dalla radio FM stereo, e tramite l’altoparlante posteriore ascoltare la musica ad alto volume.
Il prezzo comune per entrambi i modelli (2G) sarà di circa 70 euro.

Mentre la serie Nokia ASHA 300 & 303 è stata dotata di un più potente processore da 1GHz, Bluetooth, trasferimento dati via usb, ma questa volta con connettività 3G per offrire quindi un’esperienza internet migliore nella navigazione e sui social media con Nokia Browser che, ricordiamolo, sfrutta la tecnologia cloud.

[yframe url=’http://www.youtube.com/watch?v=T-8YnNbXx_E’]

L’Asha 300 riunisce “il meglio dei due mondi” (come scritto chiaramente sul sito aziendale di Nokia Connects), in quanto il telefono viene fornito con un display da 2.4 pollici touchscreen insieme ad una tastiera tradizionale, avrà un peso di 85 grammi, una memoria interna di 140 MB che sarà possibile aumentare con una memory card microSD fino a 32 GB. La fotocamera è di 5 megapixel in grado di girare video nei formati QCIF, QVGA, VGA e MPEG4.

L’Asha 303 invece è un dispositivo leggermente più grande (rispetto all’Asha 300), dovuto in parte alle dimensioni del touchscreen, questa volta di 2.6 pollici, presentando una tastiera QWERTY che conferisce al 303 un peso di 99 grammi. Dotato di una memoria interna di 100 MB espandibile, anche in questo caso, con scheda microSD fino a 32 GB. Mentre la fotocamera è di 3.2 megapixel.

In aggiunta su questo Nokia si potrà trovare come gioco precaricato: Angry Birds, in versione Lite.   😉

I prezzi? Circa 120 euro per Asha 300, circa 150 euro per Asha 303. Il catalogo prodotti del sito italiano ufficiale Nokia ancora non è stato aggiornato con gli Asha, nonostante l’uscita dell’intera gamma Asha sia prevista tra questo mese di Novembre e Dicembre. .

Il nome “Asha” deriva dalla lingua Hindi, che significa “speranza”, una gamma di device che in definitiva mira a raggiungere con appunto una rinnovata speranza un miliardo di utenti della nuova generazione, soprattutto dei paesi asiatici e sudamericani, ad un prezzo accessibile. Una strategia di mercato fortemente voluta dalla stessa Blanca Juti (Vice Presidente Marketing Mobile Phones di NOKIA), ridefinendo quel concetto di “smartphone” come categoria di mobile phone di fascia superiore.

E in Italia questa nuova serie di Nokia Symbian riuscirà a resistere al crescente strapotere Android? Stay tuned! 😉

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Nathan Gangi

Come grande appassionato di comunicazione online, dei social media e delle nuove tecnologie.. ama definirsi un "Community Media Manager", dividendosi tra attività tematiche ... continua

Condividi questo articolo


Segui Nathan Gangi .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it