Arte, Attivismo e New Media: al Piemonte Share Festival il dibattito è aperto

Ninja Marketing media partner dell'evento dedicato a Tactical Media, Hacking and Digital Resistance. Il 5 novembre non mancare.

Sabato 5 novembre, dalle 15, il museo regionale di Scienze Naturali di Torino, in via Giolitti 36, ospiterà l’evento Open Meeting – Arte, attivismo, new media.

Inserito nell’ambito del Share Festival 2011| Cops and Robbers, l’evento rappresenta un’occasione di incontro tra “guardie e ladri”, colpevoli e innocenti, legalitari e sovversivi, rispettosi e rivoluzionari: gli attivisti che nel gioco chiamato vita si trovano a svolgere ruoli diversi, ma con lo spirito di chi è disposto a fare della cultura uno strumento per esprimere le proprie opinioni e confrontarle con quelle degli altri.
E’ una linea sottile quella che divide la legalità dall’illegalità nel campo della libertà di parola, nella fuga di notizie, nell’attivismo, nel copyleft, nell’appropriazionismo e nell’interventismo, ma il 5 novembre decideremo insieme dove tracciarla.

Fondato nel 2005 da Simona Lodi e Chiara Garibaldi e organizzato dall’Associazione Culturale The Sharing, il Piemonte Share Festival è un evento annuale dedicato all’arte e alla cultura contemporanea connotata dalla dimensione globale e interconnessa da Internet e dai nuovi media.

Qualche anteprima sul programma dell’Open Meeting? Eccovi accontentati!

Dalle ore 15 si parte con i tactical media!

Protagonisti indiscussi dell’Open Meeting saranno i tactical media, che, dalle ore 15, ci mostreranno quella corrente che fonde arte, media, politica e attivismo culturale analizzando in modo critico le nuove forme di protesta sociale e la loro dimensione mediatica.

Dalla ‘twitter-rivoluzione’ alle proteste europee degli indignados (includendo la saga di Wikileaks) passando per i media multimediali e non solo, per poi arrivare a: quale sostenibilità è possibile? Come si vive? Quale è la realtà delle persone? Da che parte siete: Guardia o Ladro?

Chi parteciperà?

– Dmytri Kleiner è uno dei fondatori del Collettivo Telekommunisten, impegnato in progetti artistici che esplorano il modo in cui le tecnologie della comunicazione hanno relazioni sociali già predeterminate al suo interno.
– Franca Formenti presenta Wikifood, un social network che focalizza l’attenzione su alcuni protagonisti della nostra società contemporanea quali la lingua e il cavo orale. Un invito a riflettere sul concetto di privacy attraverso stimoli ludici e culinari.
– Annette Wolfsberger, nata in Austria, ha lavorato negli ultimi dieci anni in Olanda e Gran Bretagna per diversi festival d’arte, prima di trasferirsi ad Amsterdam per dirigere la produzione di Sonic Acts. Parlerà della difficile situazione della cultura in Olanda e della attività “Dutch Culture Under Attack”.
– Giovanni Ziccardi, presenterà in anteprima nazionale il progetto di Osservatorio sui Diritti Umani e la Resistenza Elettronica nell’Era Digitale dell’Università degli Studi di Milano. Auotre del libro “hacker, il richiamo della libertà (2011).

Ma non solo parole: dalle 21, via con la festa!

A chiudere la giornata alle ore 21 ci sarà l’Hacking and Digital Resistance Party : un raduno in stile hacker che sarà l’occasione per celebrare e ricordare, nel Guy Fawkes Day, tutti quegli hacker che ai quattro angoli del mondo combattono contro le censure, i firewall di stato, la sorveglianza globale e il grande fratello, le limitazioni alla libertà artistica, le repressioni e le violenze!

E tu? Cosa sei: guardia o ladro?

Vuoi contribuire al dibattito anche tu?
Prendi la parola, l’incontro è aperto, perché così deve essere la cultura nelle sue diverse forme e manifestazioni.
Comunica la tua proposta qui info@toshare.it

Noi Ninja crediamo a questo evento, e proprio per questo siamo media partner dell’evento, quindi, ci raccomandiamo… siate attivi, numerosi e sempre con la voglia di migliorare!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?