Enfatizzare i contenuti attraverso lo spazio bianco

Anche lo spazio bianco è importante, non dobbiamo averne paura

La comunicazione visuale, si sa, non è altro che un modo di comunicare un messaggio, che si tratti di giornali, di ads, siti, loghi oppure brand, attraverso layout, grafica e lettering.

Accanto a questi aspetti, tuttavia, non bisogna dimenticare l’importanza – pari a quella del contenuto stesso – dello spazio bianco.

Questo spazio – non necessariamente bianco, ma comunque libero da contenuti – può essere sia attivo, lasciato per enfatizzare la struttura ed i layout, che passivo, se si viene a creare intorno alle immagini o ai contenuti come conseguenza della progettazione del layout stesso.

Sei i brand più altisonanti vi ricorrono per creare un aura di sofisticata eleganza intorno ai loro lavori grafici – giocando con l’associazione all’alta qualità e all’elevato costo – i più lo utilizzano soprattutto per dare più leggibilità all’insieme e ridurre la sensazione di smarrimento e di confusione.

Usare spazio bianco in eccesso aiuta a creare layout semplici e insieme d’impatto, che colpiscono l’attenzione degli utenti e di coloro a cui sono diretti attraverso l’enfatizzazione di differenze grafiche. Le persone sono attratte dal design semplice, perchè aiuta a trovare tutto quello di cui si ha bisogno.

Infine, bisogna ricordare non solo che lo spazio bianco è importante – specie se affiancato dal nero, creando combinazioni cromatiche insieme semplici ed eleganti – ma che è soprattutto importante saperlo bilanciare in modo corretto dando vita a combinazioni incredibilmente uniche piuttosto che incredibilmente noiose.