BBLiverate: la smart solution per l'IT delle PMI alberghiere.

Gestire le prenotazioni, spesso provenienti da più canali, e contemporaneamente massimizzare l'usabilità del proprio portale e delle pagine sociali, con un unica soluzione IT a costi competitivi.



BBLiverate è una startup attiva nella fornitura di servizi IT specificamente studiati per il settore alberghiero. Il prodotto principale sul quale puntiamo oggi l’attenzione è un channel manager che va oltre la semplice concezione di applicativo per la gestione delle vendite su più canali, ma che offre una vera e propria soluzione integrata per tutte le esigenze informative che riguardano l’attività online di un albergo, spaziando da strumenti come la gestione delle disponibilità delle camere, passando per il revenue management, a strumenti come l’ottimizzazione di un portale alberghiero per la navigazione da mobile, o ancora tool che migliorano significativamente la user experience e la navigabilità dei portali alberghieri, aspetti che sappiamo essere fondamentali per aumentare il tasso di conversione sopratutto nel settore travel. I vantaggi di Bbliverate sono principalmente la modulabilità e la semplicità di utilizzo, che consentono agli albergatori di avvalersi di un prodotto flessibile, implementabile attraverso un semplice embed di codice html, ad un prezzo scalabile, e comunque competitivo rispetto a quello dei competitor, a parità di servizi offerti.

Booking Engine e Revenue Management

Attualmente un albergo di medie dimensioni, si interfaccia con il web attraverso diversi canali di vendita e prenotazione, siano essi intermediari, per citarne alcuni come Expedia, Booking o Venere, oppure attraverso prenotazioni dirette dal proprio sito internet. La gestione simultanea di questi canali differenti, ha oggi un influenza notevole sulla dinamica dei flussi di ricavo, e conseguentemente sulla dinamica reddituale di un impresa alberghiera, ragion per cui spesso è necessario pianificare e settare specifiche politiche di revenue management, sopratutto in virtù dell’alto numero di portali con i quali si interagisce e per le differenze contrattuali che intercorrono tra condizioni applicate da portale a portale.

In questa guida sono elencati diversi portali con differenti percentuali di commissione applicate, risulta facile intuire che, in ragione della variazione della percentuale di commissione e di condizioni applicate, è spesso necessario definire prezzi di vendita differenti da portale a portale, per massimizzare i ricavi. A tal fine è stato studiato, dal team di BBLiverate, un algoritmo in grado di applicare prezzi di vendita differenti a seconda della commissione da corrispondere all’intermediario, in modo da avere sempre il totale controllo del flusso di ricavi.

Il booking engine di Bbliverate offre la possibilità di ottenere una panoramica completa delle prenotazioni ricevute, differenziate per canale di vendita dal quale sono state generate e differenziandole da quelle ricevute attraverso il portale dell’albergo stesso. Il booking engine si interfaccia con il channel manager permettendo settaggi approfonditi per quanto riguarda la gestione delle camere, e contemporaneamente sincronizza i dati provenienti dalle vendite web con i dati inseriti nel software gestionale dell’albergo (PMS). Il channel manager, inoltre, dispone di una serie di moduli API che consentono l’interscambio dei dati con i database delle principali OLTA (On Line Travel Agency) permettendo di tracciare l’attività del proprio albergo su questi portali, inserendo semplicemente le credenziali di accesso di ogni singolo portale. La versione enterprise consente la connessione con un numero potenzialmente infinito di portali di OLTA.

Spesso, in relazione a specifiche scelte di pricing, l’albergo può decidere di utilizzare strumenti come il generatore di coupon sconto, che in automatico è in grado di generare codici sconto e di attuarne la gestione in autonomia e senza necessità di aggiornamenti continui, basandosi semplicemente sui dati inseriti al momento della pianificazione degli sconti.

User Experience e Disintermediazione Turistica

L’impatto del travel 2.0 sul mercato turistico ha radicalmente scosso il comportamento degli attori del mercato, costringendoli ad incanalare i propri sforzi verso una logica completamente nuova, riadattata in base ai comportamenti dei turisti online.
Uno dei blog italiani che ha seguito il fenomeno, mettendo a fuoco, attraverso post e tutorial, vari argomenti, è stato il blog di Roberta Milano, che in questo articolo pone l’attenzione sulle tecniche che un albergatore dovrebbe adottare per ottenere il massimo dalla propria attività online.

Come possiamo vedere, migliorare la navigabilità di un portale e la UX, assume un’importanza particolare nel contesto del travel 2.0, la ragione è data dal fatto che un turista, navigando alla ricerca di strutture ricettive, necessita di precise ed immediate informazioni. Un sito lento, poco navigabile, o incapace di accogliere in pochi click una prenotazione, rischia di perdere anche la quasi totalità delle prenotazioni dirette, che si sposterebbero invece sui siti degli intermediari come Booking o Venere, e che sarebbero in grado non solamente di indurre l’utente a prenotare, ma percepirebbero, da intermediari, una percentuale di spesa del cliente, a discapito del turista e dell’albergo

Un prodotto come quello offerto da Bbliverate.com è in grado di migliorare sensibilmente la navigabilità e l’utilità percepita da un turista che visita il portale alberghiero. Le funzionalità di bbliverate sono attivabili sul proprio portale effettuando un semplice embed di codice all’interno delle proprie pagine, generando così un banner semplice ed intuitivo oltre che personalizzabile che si integra perfettamente all’interno di tutte le pagine del portale. Utilizzandolo il turista è in grado di verificare la disponibilità delle camere e concludere immediatamente il processo di acquisto.

Barbara Messing, CMO diTripAdvisor sostiene che i comportamenti del turista sono cambiati e che si stanno orientando sullo sfruttamento massiccio delle tecnologie mobili, questo evidenzia la necessità di mettere a disposizione degli utenti un sito navigabile anche da smartphone, che offra gli stessi servizi delle pagine desktop, a tal fine il sistema permette di individuare la tipologia di dispositivo connesso al portale, consentendo lo switch in modalità mobile in pochissimi istanti, nel momento in cui si rileva uno smartphone, senza la necessità di effettuare un redirect manuale.

#7 Chiamate, Chattate: Siate ospitali e disponibili sul sito del vostro albergo. Assistete gli ospiti potenziali per aumentare il numero delle prenotazioni.

Questo è uno dei punti essenziali su cui Roberta Milano ha posto l’attenzione: il dialogo con gli utenti. Spesso un turista, prima di prenotare, può necessitare di informazioni particolari che non sono reperibili sul portale, in quell’istante avere un modulo chat che consente di dialogare con i propri clienti diventa un vettore di prenotazioni importante.

Buona parte dei turisti, inoltre, ricerca informazioni su Facebook e TripAdvisor prima di effettuare una prenotazione, la causa determinante è, spesso, la volontà di ottenere informazioni non filtrate dalle aziende, ma informazioni provenienti da altri utenti che hanno già “vissuto” un determinato prodotto. Nel momento in cui un turista ricerca informazioni sulla vostra struttura, ed intercetta la vostra pagina sociale su facebook, la caratteristica determinante è la capacità di intercettare la prenotazione attraverso l’interagibilità della pagina, che deve fornire esattamente le informazioni di cui necessitano gli utenti, attraverso bbliverate è possibile ottenere un form di prenotazione direttamente in codice iFrame, che si andrà ad integrare sulla pagina Facebook della struttura ricettiva.

Il mercato b2b del travel 2.0 e l’essenza innovativa di BBliverate

Cercando informazioni sulle aziende che offrono servizi IT b2b per strutture ricettive, appare subito chiaro che un servizio di questo tipo ha spesso costi annui elevati e spesso sostenibili solamente da strutture ricettive di una dimensione medio-grande o comunque da catene di alberghi che spesso acquistano questo tipo di servizi congiuntamente con i software di gestione alberghiera (PMS). Un prodotto di questo tipo, differentemente da prodotti omologhi disponibili sul mercato, ha il vantaggio di essere totalmente modulabile sia per funzioni implementabili che per prezzo. Il vantaggio di bbliverate.com è quello di riuscire a fornire servizi IT a tutto il tessuto delle PMI alberghiere italiane ed estere, e di fornire alle stesse le performance sino ad ora accessibili solamente alle grandi catene alberghiere per via dei costi elevati.

Da appassionato di travel 2.0, e non avendo un background da programmatore, ho provato a sperimentare i servizi di bbliverate, la prima sensazione è quella di un servizio totalmente chiaro e semplice, intuibile e totalmente implementabile attraverso un interfaccia wysiwyg, accessibile da browser, un vero e proprio servizio IT a portata di mouse.

Attenderemo gli sviluppi di mercato, sicuramente positivi, del prodotto di bbliverate.com,
stay tuned 😉