Startup Labs: un nuovo fondo di investimento per i giovani startupper!

Nato per dare supporto agli eventi dello Startup Weekend e a attivo concretamente in oltre 67 paesi nel mondo

Startup Labs: un nuovo fondo di investimento per i giovani startupper!Le opportunità per le startup italiane crescono giorno dopo giorno e allo stesso tempo cresce l’interesse da parte degli investitori nei confronti del nostro territorio e degli startupper nostrani.

Spero di farvi iniziare bene questo lunedì con una notizia davvero sfiziosa! :) Sono certo che tutti voi conosciate Startup Weekend, un evento internazionale che offre ai giovani imprenditori opportunità di networking e non solo. Ne avevamo già parlato qui in occasione della data di Torino.

Vi ricordo inoltre che il prossimo Startup Weekend si terrà a Brescia dal 28 al 30 ottobre! Trovate tutte le info per partecipare sul sito web!

Il progetto di cui vi parliamo oggi invece si chiama Startup Labs. Innanzitutto vediamo di cosa si tratta.

Che cos’è Startup Labs

Si tratta di un fondo da ben 5 milioni di dollari che ha sede a Seattle negli Stati Uniti e la prima tranche di investimenti durerà 2 anni. Il team che si occupa della gestione di questo fondo è composto da tre personaggi davvero interessanti: Clint Nelsen, direttore dello Startup Weekend, mentor per varie startup di successo e autore di diverse pubblicazioni sul New York Times, Forbes e il Wall Street Journal.

Il team di Startup Labs

Il secondo personaggio coinvolto è Arkady Moreynis, fondatore di Price.ru, uno dei più conosciuti comparatori di prezzo in Russia e fondatore dell’accelleratore Glavstart, uno dei più conosciuti in Russia.

Infine abbiamo Tugce Ergul, manager dello Startup Weekend per quanto riguarda l’Europa del Sud, nel direttivo di Girls in Tech Italia e con un’esperienza in un fondo per startup in Turchia.

Si tratta principalmente di seed investment, ovvero di un investimento non molto sostanzioso, ma che consente agli startupper di avviare lo sviluppo del proprio progetto e iniziare a inserirsi nel mercato in cui opera.

I criteri di investimento di Startup Labs

Il fondo investirà in squadre di startupper provenienti da più di 67 paesi, e tra questi c’è anche l’Italia. In particolare i paesi target saranno Russia, Brasile e Turchia che negli ultimi tempi hanno dimostrato di avere un grande potenziale a livello imprenditoriale e hanno avuto un generale una grande crescita economica.

Rocket Powered Roller Skate

Vediamo ora le modalità di investimento e i criteri che vengono utilizzati:

– la maggior parte degli investimenti verrà fatto sulle startup che nascono durante gli Startup Weekend in giro per il mondo in base ai dati che vengono raccolti alla fine dell’evento riguardo la trazione che le varie startup ottengono nei giorni successivi.
– l’investimento potrà essere fatto il giorno stesso oppure alcuni mesi dopo l’evento;
– il criterio principale che verrà tenuto in considerazione per gli investimenti che seguono l’evento è la qualità del team, delle dinamiche di gruppo e dell’execution durante il weekend;
– per quanto riguarda gli investimenti che verranno fatti al di fuori dello Startup Weekend verranno valutati principalmente due fattori: la traction che sta avendo il progetto e la qualità del team (che dev’esse composto da meno di 4 persone) intesa come la fiducia che esso riuscirà a trasmettere agli membri di Startup Labs.

Uno dei motti di Startup Labs è:  “With the right team even the most ordinary idea can get to great places” 

Il perché di Startup Labs e le differenze rispetto agli altri fondi

Startup Labs è nato per rispondere alla domanda più comune tra i partecipanti dello Startup Weekend.. what’s next!!

Molti dei progetti che nascono durante questi eventi hanno tutti gli ingredienti per raggiungere il successo (abbiamo visto un esempio concreto quando vi abbiamo parlato di Go War), ma questo non basta. Spesso ciò che manca è il capitale, i consigli di qualcuno con una grande esperienza da imprenditore oppure il contatto con partner strategici per lo sviluppo del progetto.

Inoltre è molto importante saper sfruttare la carica e l’entusiasmo dei giovani imprenditori subito dopo l’evento perché gran parte dei successi nel mondo delle startup sono chiaramente facilitati psicologicamente dal veder scalare rapidamente i propri progetti.

L’obiettivo con cui è nato Startup Labs dunque è aiutare e guidare gli startupper perché continuino a lavorare sulla propria idea con la speranza di ottenere la maggiore trazione possibile nel minor tempo possibile. L’investimento in capitale è solo uno degli strumenti che vengono messi a disposizione.

Giovani startupper al lavoro

Esistono diversi fondi simili a Startup Labs, e di molti di questi abbiamo già parlato in questa sezione. Sono certo che tutti voi conoscete YCombinator e TechStars. Le differenze principali rispetto per esempio a questi due progetti sono:

– si tratta di un fondo davvero globale con la copertura di oltre 67 paesi nel mondo;
– non si tratta di un programma come gli altri due progetti citati e dunque non c’è una data entro la quale va inviata la richiesta di valutazione della propria startup;
non è richiesto di trasferirsi negli Stati Uniti
– viene sfruttato al massimo il network internazionale di contatti per favorire lo scambio reciproco di opportunità tra persone provenienti da paesi diversi. Se uno startupper decide di aprirsi ad un particolare mercato viene messo in contatto con persone di grande esperienza operanti in quello specifico paese.
– se il progetto è valido l’investimento viene fatto “right away” senza (a quanto pare) troppi tempi di attesa.

Bè devo dire che questo progetto sembra molto interessante. Per chi volesse saperne di più o volesse presentare la propria startup consiglio di visitare il sito web di Startup Labs!