Come usare e come non usare gli hashtag [HOW TO]

Questo post è tratto da The do’s and don’ts of Twitter hashtags su The Next Web. Sono in molti coloro che non sanno come usare Twitter e molti ancora che non hanno una grossa familiarità con gli hashtag. Cerchiamo di capire allora come conviene usarli e quali errori evitare.

Come usare gli hashtag

Usare gli hashtag per rintracciare una community: nel caso di Ninja Marketing potremmo usare ad esempio #ninja o #guerrieri.

Usare gli hashtag per partecipare ad un’iniziativa o a un evento: come nel caso di #riotcleanup.

Usare gli hashtag per i contest: come hanno fatto gli organizzatori di #1idea1app.

Usare gli hashtag per agevolare la conversazione su un determinato argomento: ad esempio #facebook o anche #sm o #smm.

Come non usare gli hashtag

Non usare gli hashtag per ogni parola: gli hashtag devono essere usati per parole chiave. Quindi non ha senso usarli ad esempio per articoli o preposizioni, meglio prediligere i sostantivi.

Non usare un unico hashtag per l’intero tweet: perché risulta incomprensibile, a meno che non sia particolarmente divertente e non contiate su molti follower affezionati.

Non usare un hashtag con iniziali senza senso: vedi precedente.

Non abusare degli hashtag se non si sta parlando di un determinato argomento: c’è chi, pur di comparire nei risultati di ricerca di Twitter, usa hashtag (spesso TT) che in realtà non c’entrano niente con ciò che scrive o addirittura che non scrive niente a parte gli hashtag. Questo è davvero fastidioso, soprattutto se c’è chi cerca argomenti relativi all’hashtag di cui state facendo un uso improprio.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?