RIP Amy Winehouse: l'ultimo saluto alla cantante dai social network

Questo pomeriggio è venuta a mancare Amy Winehouse. La controversa cantante inglese, vincitrice nel 2008 di 5 Grammy nelle categorie Best Pop Vocal Album, Best Female Pop Vocal Performance, Best New Artist, Song of the Year (Rehab) e Record of the Year (Rehab), è stata ritrovata nella sua casa di Londra. Le cause del decesso sono ancora sconosciute. Ovviamente tra le ipotesi c’è quella di overdose, a causa dei noti problemi di alcol e droga della cantante.

I fan si stringono nel cordoglio, ricordandola con poche parole lasciate sui social network.

Su Facebook la pagina RIP Amy Winehouse conta oltre 1,200 fan, mentre nella pagina ufficiale della cantante, così come sull’account ufficiale di Twitter non ci sono aggiornamenti recenti.

Su Twitter è all’apice dei TT italiani “Amy Winehouse”, mentre nei TT universali troviamo “RIP Amy Winehouse”.

Su hashtag.org, possiamo vedere il grafico TT universale “RIP Amy Winehouse”:

Mentre su whatthetrend.com, troviamo al primo e secondo posto gli hashtag #amywinehouse e #club27 e al quarto “tears dry” (dal titolo di una delle canzoni più famose di Amy Winehouse, Tears dry on their own), data l’impossibilità di aggiornare i dati (troppi) per “RIP Amy Winehouse”:

#club27 si riferisce ad un gruppo di grandi artisti morti all’età di 27 anni, tra cui troviamo Jimi Hendrix, Janis Joplin e Jim Morrison. La fonte di Wikipedia è già stata tristemente aggiornata con Amy Winehouse, anche lei di 27 anni:

Da oggi saremo tutti più malinconici quando ascolteremo questa canzone:

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Martha Burns

Editor at large

Mi chiamo Martha con l’h per via della mia bisnonna americana e non per la mancanza di buon gusto da parte dei miei genitori. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della ... continua

Condividi questo articolo


Segui Aliki su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it