Mac OS X Lion: l'evoluzione Apple

Le principali novità apportate dal nuovo sistema operativo della casa di Cupertino

Ieri, dopo una lunga attesa, è arrivato il momento che tutti gli Apple-addicted aspettavano: il rilascio ufficiale del nuovo sistema operativo made in Cupertino: il Mac OS X Lion. Il nuovissimo OS integra alcune funzionalità degli iDevice mobili con altre funzionalità dei “vecchi” Mac, offrendo un’esperienza utente del tutto nuovo e userfriendly.

Il tutto al modico (e sorprendente) prezzo di 23,99 Euro.

Il nuovo OS di casa Apple integra in tutto 250 nuove funzionalità, tra le quali non possono passare inosservate le nuove gestures multi-touch che restituiscono un utilizzo del Mac più unico che raro.

Tra le altre funzionalità troveremo:

 – Applicazioni a schermo intero (veramente utile solo su un MacBook Air da 11 pollici)

 – Mission Control, (in pratica le applicazioni attive in multitasking verranno visualizzate in un’unica barra)

 – LaunchPad (una sorta di Springboard ricavata da iPad ma ottimizzata per Mac)

 – AirDrop (permette di condividere file attraverso la connettività WiFi con altri Mac che utilizzano MAc OS X Lion )

 – Salvataggio Automatico (vi impedirà di perdere parte di un documento se lo chiuderete per sbaglio)

 – Riprendi (a mio avviso una delle nuove funzioni più interessanti: in pratica se dovete riavviare il Mac dopo aver eseguito degli aggiornamenti, grazie a questa funzione è possibile “congelare” la vostra sessione di lavoro)

Una delle funzionalità che sicuramente farà la differenza rispetto agli altri OS in commercio è LaunchPad che rende possibile l’accesso rapido alle varie applicazioni e consente anche di organizzare in modo ordinato tutte le vostre applicazioni.

Oltre alle nuove gestures multi-touch molti aspettavano la possibilità di utilizzare le applicazioni a tutto schermo, funzionalità che personalmente trovo utile solo nel caso si utilizzi un monitor piccolo, come quello del MacBook Air in quanto salendo di dimensioni le cose potrebbero non essere poi così piacevoli in quanto a risoluzione.

Insomma a Cupertino hanno cercato in tutti i modi di standardizzare l’esperienza utente basandosi su iOS (iPad ed iPhone) e ci sono riusciti.

Mac OS X Lion: l’evoluzione secondo Apple.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?