Le caricature più divertenti di Marco Calcinaro

Caricature di personaggi difficili da dimenticare!

Mianù Catenaro

Web Content & Social Media Manager

Un po’ di storia

La prima vera caratterizzazione caricaturale, la rintracciamo intorno al V secolo a.C. proprio nella ceramica attica, dove vennero rappresentati personaggi colti e importanti raffigurati durante i loro momenti più imbarazzanti della giornata.

Anche a Roma non mancarono elementi farseschi e caricaturali sia nella ceramica e nei numerosi bronzi, talvolta scurrili, e soprattutto nei vertici di qualità artistica raggiunti con la fabula togata e l”atellana ai tempi di Silla o con i mimi dell’epoca cesariana. Nel Medioevo si diffuse il gusto del mostruoso, della deformazione e dell’orrido con l’intento di contrapporre il bene al male, il brutto al bello.

Nel Settecento la caricatura, derivante dal gusto del grottesco rinascimentale, trionfò anche grazie alle mutate condizioni sociali indotte dallo spirito illuministico. Dalla seconda metà del Settecento ai primi dell’Ottocento in Francia sorsero i primi giornali umoristici, ed ai tempi della Rivoluzione la caricatura assunse i colori ed i toni degli argomenti politici.

Se in Inghilterra si mise in evidenza la rivista Il Punch (1840), in Germania i caricaturisti seguirono la strada del sentiero umoristico fantastico e si tennero distanti dalle tematiche politiche. Invece, in Italia nell’Ottocento e nel Novecento si imposero la caricatura politica, di costume e teatrale.

La Caricatura

La caricatura è un disegno di solito a carattere umoristico o satirico che rappresenta una persona. Il disegno della caricatura, solitamente molto semplice ed essenziale, storpia volutamente l’immagine della persona rappresentata, caricandone (da qui il termine) alcuni tratti caratteristici della fisionomia. Solitamente il particolare esagerato ha già in sé un contenuto sarcastico, come il naso pronunciato.

Le caricature possono essere corredate da scritte o da fumetti, diventando così fumetti che assumono un tono evidentemente canzonatorio o satirico. La caricatura è stata definita, nel secolo XVII come un metodo di fare ritratti che mira a una maggior somiglianza nell’insieme di una fisionomia mentre tutte le altre parti componenti sono cambiate. Queste immagini dell’arte possono essere convincenti senza essere oggettivamente realistiche.

Spesso si rifanno a temi sociali o a personaggi politici, allo scopo di illustrare i rapporti sociali, ironizzare sui potenti del momento, sfottere i personaggi pubblici alla moda. Le caricature sono commenti illustrati, e sono sempre destinate ai lettori contemporanei: il caricaturista parte dal presupposto che il lettore conosca il contesto o i fatti ai quali la caricatura si riferisce.

Marco Calcinaro, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano nel 1993, è un artista di grande capacità e versatilità: il suo lavoro e la sua passione principale è la pittura, infatti ha esposto le sue opere in molte gallerie di tutta Italia, ma è anche un ottimo illustratore grafico che spesso lavora per l’editoria e la pubblicità. I soggetti riguardano politici, attori, cantanti e altri personaggi pubblici di spicco.

Vediamo insieme le sue numerose e divertenti opere!

Se volete vederle tutte qui sotto trovate il link!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?