Lecce 2080: guerrilla dal futuro per la sostenibilità ambientale

Campagna di Marketing pro-ambiente non convenzionale a Lecce, che si sta diffondendo rapidamente e sta facendo parlare di sé anche al di fuori della città.

Attacco di guerrilla marketing a Lecce a favore dell’ambiente. Un’intera città sommersa dall’acqua, strane creature che rievocano il Tritone greco si aggirano per le strade e le piazze. È l’originale progetto creativo di Utopya Minds Lab, agenzia di comunicazione, che ha lanciato una campagna di street marketing posizionando nella notte tra il 21 e 22 maggio, grosse uova con su scritto “Lecce 2080”. Uova che, come d’incanto, sono apparse schiuse il giorno dopo su poster 6×3 cobalto dove un bambino-pesce nuota nella suggestiva Piazza S. Oronzo.

In questa prima fase (fine maggio-inizi di giugno), come nelle migliori campagne teaser, non viene dato nessun indizio aggiuntivo se non il rimando ad un sito internet www.lecce2080.it. Su questo sito è possibile leggere il diario giornaliero di un uomo-pesce, nato nel 2050, trasformatosi a causa delle scelte ambientali sbagliate fatte dai suoi antenati. Nelle sue parole si evince la preoccupazione per il futuro della popolazione e del figlio con il quale è impossibile avere dialogo. È inoltre possibile trovare immagini dell’evento e video che accompagnano il diario.

Il passaparola della gente, ovviamente colpita da tutto ciò, è iniziato nelle strade per poi trasferirsi nel mondo virtuale. I contatti sviluppati dai social network, facebook e twitter si sono moltiplicati in pochissimo tempo in maniera esponenziale, coinvolgendo anche chi geograficamente vive a chilometri di distanza.

Ad alimentare ancor più l’attesa ci hanno pensato i media locali che hanno dedicato ampio spazio all’iniziativa. Il diario quotidiano prepara la seconda e terza fase (previste per giugno) della campagna che, in sintesi, risulta così articolata: prima fase: street marketing + affissioni outdoor + internet (sito e social: facebook, twitter, you tube) +ufficio stampa; seconda & terza fase: affissioni outdoor + internet + inserzioni stampa; quarta fase: valutazione di un evento conclusivo.

Avanzando nelle fasi si aggiungono indizi e una data decresce (dal 2080 ai giorni nostri) con l’obiettivo di svelare un interessante messaggio sociale a carattere ambientale. Questo è infatti l’obiettivo del cliente committente, la Nextwind Srl, che si propone di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla scelta delle energie rinnovabili. La campagna non ha carattere commerciale in quanto l’azienda non commercializza alcun prodotto rivolto al target specifico, bensì, nel rispetto della propria mission, intende far acquisire una maggiore consapevolezza intorno alla questione sostenibilità  ambientale.