FRU 2011: Festival delle Radio Universitarie

Si è conclusa la quinta edizione di FRU presso l'Università della Calabria, Cosenza

Chiude i battenti il Festival delle webradio universitarie che quest’anno si è svolto a Unical, Università della Calabria, Cosenza, organizzato da PonteRadio e da RadUni, l’associazione che riunisce più di 20 radio universitarie italiane.

Tre giorni di musica con main sponsor Telecom e Radio Deejay, contest per premiare le band emergenti e i format più graditi dagli ascoltatori. Tante dirette radiofoniche dagli stand in giro per il Campus.

Il tema di quest’anno è stato il web e la PA, con Gioia Lovison, presidente di RadUni e responsabile delle relazioni istituzionali dell’Università di Padova e Daniele Gambarara, delegato per la webradio di Unical, ne hanno discusso Marco Camisani Calzolari, docente di comunicazione aziendale e linguaggi digitali all’università IULM, Daniela Vellutino, docente di comunicazione pubblica e linguaggi istituzionali all’università di Salerno, Andrea Ciani, presidente Aicun, l’associazione che riunisce i comunicatori degli atenei italiani.

I tagli alla comunicazione della PA fatti dalle ultime leggi finanziarie mettono in crisi anche le strutture che si occupano di comunicazione nelle Università” per Andrea Ciani dell’Aicun. “La legge 150/00 sull’informazione istituzionale e la comunicazione pubblica è inapplicata e questo ha due effetti negativi congiunti: la PA italiana è lontana dagli obiettivi fissati dalla Ue nel programma Agenda digitale e non avrà la leva per un’innovazione bottom up che i nostri laureati, ormai nativi digitali, potrebbero apportare” per Daniela Vellutino, docente di Comunicazione pubblica di Unisa. “Non esistono ancora strumenti di rilevazione degli ascolti dei media digitali e questo non facilita le revenue pubblicitarie” per Marco Camisani Calzolari, docente di linguaggi digitali allo IULM.

I Ninja si sono divertiti molto a sentire le tante e diverse voci degli spekears webradio ed hanno apprezzato l’ospitalità delle Relazioni Esterne e Comunicazione di Unical,  ringraziano per questo il capo ufficio stampa Francesco Kostner. 😉