McDonald's, dal billboard personalizzato al virale di Piccadilly Circus

McDonald's afferma il trend creativo di spostare la creatività out of home attraverso la condivisione sociale da parte del target.

La campagna adv di McDonald’s, pensata da Leo Burnett per Piccadilly Circus, passa dall’out of home al virale. Semplice l’idea, essenziale  il design: le persone possono interagire con le immagini del maxi poster LED e condividere la foto sui social network o nel canale flickr dedicato.

Tante le immagini che per 40 secondi son passate sul pannello: una torta con delle candeline, un palloncino con scritto ‘ciao mamma’, un ombrello, un mazzo di fiori, un palloncino a forma di cuore, un cappello in tipico stile english, fumo che esce dalle orecchie, un bel paio di copriorecchie e tanti altri anche a seconda della stagione o delle festività. Non poteva infine mancare una nuvoletta animata che sogna un hamburger a due piani.

Sicuramente una bella idea per far comunicazione ma non solo: anche un modo simpatico per interagire con le persone e invogliarle a cercare il McDonald’s più vicino (e se ci siete stati sapete bene che non è difficile da trovare nelle vicinanze).

Oltre al canale flickr troviamo anche una pagina del sito dedicata al progetto e un canale youtube. Molti i commenti e le visualizzazioni per una campagna che ha fatto parlar di sé.

Trovato (qui)