IntoNow: la Caccia con iPhone allo Spot TV è aperta

Nasce l'app in grado di resuscitare la vecchia TV a colpi di engagement!

La tv è un medium morente? Sarà anche vero, ma le aziende sembrano proprio non voler darle il colpo di grazia. Anzi! L’ultima notizia che giunge direttamente da Palo Alto, California, riguarda un’app in grado di riconoscere un dato spot tv, permettendo così di poterlo taggare e condividere sui propri profili social. C’è chi ha visto subito in questa app uno strumento di comunicazione utile per creare engagement con i propri clienti. Vediamo meglio come funziona e chi sono i protagonisti.

Intonow è il nome della app per iPhone e iPad di cui stiamo parlando, ed è capace di riconoscere 2.6 milioni di video semplicemente dall’audio, in pratica come Shazam riesce a fare con la musica. L’obiettivo è fornire agli utenti una strada semplice per condividere con i propri amici i video o gli spot che amano su Twitter e Facebook. Un po’ come fare il “check-in” davanti alla tv. “Le persone spendono il 62% del proprio lazy-time guardando la tv; è la più importante attività che facciamo dopo il lavoro e il sonno” dice il fondatore e CEO di Intonow Adam Cahan citando dal Bureau of Labor Statistics. Una grossa fetta di tempo che le aziende non vogliono veder sprecata. In questi giorni, infatti, grazie alla partership sancita tra la compagnia prodruttrice della app, la Intonow, e Pepsi, in occasione del lancio della nuova campagna Pepsi Max dedicata ai campioni di baseball americano passati e presenti, hanno pensato di utilizzare la app per creare un momento di engagment tra tv e smartphone mettendo in palio il prodotto. Il funzionamento è molto semplice. Basta avviare la app e andare a caccia dello spot Pepsi Max.

Attraverso l’audio dello spot, IntoNow permetterà di catturare il video e i primi 50.000 phono-spettatori che lo taggheranno riceveranno un coupon per una bottiglia da 50cl di Pepsi Max, da ritirare nel punto vendita più vicino. Peccato si parli degli States, quindi per noi il concetto di “vicino” è del tutto irrilevante. Ma potete divertirvi a provare la app con i tanti video presenti su Youtube. Probabilmente il percorso è macchinoso, troppo per i tempi televisivi in cui gli spot hanno abituato i telespettatori ad una fruizione rapida e asfissiante. Spesso uno spot passa e se non siamo attenti non lo notiamo neanche. Ma c’è in ballo una Pepsi, e questo cambia tutto.

Ecco il link da cui scaricare Intonow: