Social Media Marketing: ecco come siamo influenzati da friends, fan e followers

Alla scoperta di come l'F-Factor influenza la nostra vita sui social network

Che siano grandi imprese o piccole botteghe di quartiere, oramai la maggior parte delle aziende sono rintracciabili online con un proprio sito web e non fanno mancare la loro presenza anche sui social media. Ma i nostri contatti come influenzano la nostra vita sui social network?
Una ricerca di Trendwatching ci fa notare come i nostri contatti, assumano giorno per giorno maggior rilevanza, al punto da dargli un nome: F- Factor, che sta per Friend, Fans e Followers.

Le persone sono sempre state influenzate dall’opinione dei propri amici, familiari e conoscenti nell’acquistare un prodotto, questa consuetudine è passata dall’ambito familiare all’ambito sociale. Secondo l’ F-Factor, infatti, ora sono le nostre connessioni ad influenzarci negli acquisti e a darci un’opinione dei brand. Friends, Fan e Follower ne discutono in rete oramai in maniera approfondita.

Un paio di recenti statistiche, in forma di infografiche, dimostrano qual’è la portata e la potenza del Fattore F e come ci influenza!

Come vediamo dall’infografica, il Fattore F è attualmente dominato da Facebook, con il 44% delle condivisioni dei contenuti. Utilizziamo sempre di più i social network per far sapere ai nostri amici quali sono i contenuti per noi piu’ di valore e – di riflesso – cosa pensiamo sia interessante per loro. Si innesca quindi un meccanisco di raccomandazione, per cui se consiglio un determinato prodotto o servizio questo ha maggiore probabilità di essere acquistato.

Ciò che troviamo nei social media non è altro che l’identità delle persone che in esso si confrontano, e l’utilizzo di questi strumenti diventa un modo per comunicare i propri valori, e creare nuove connessioni; un modo per affermare il proprio Brand. LinkedIn in questo caso vince fra i social come uno dei principali strumenti di “personal branding” professionale. Come ci mostra l’infografica ha recentemente superato i 100 milioni di utenti.

Nei social network ritroviamo le notizie di nostro interesse, le informazioni, gli eventi e tutto ciò per noi è importante, e questo vortice di dati ci coinvolge e viene alimentato dalle nostre connessioni. Si sperimenta il valore della scoperta. Tra i principali canali di aggregazione di notizie troviamo Twitter e Facebook. Ogni 20 minuti su Facebook vengono condivisi 1.000.000 di link, 1.851.00 aggiornamenti di stato e 2.716.00 upload di foto.

Uno dei punti forti dei social è senza dubbio la condivisione. In essi condividiamo le emozioni, le nostre esperienze e la nostra quotidianità. Per l’estate 2011 si prevede il raggiungimento di 100 miliardi di foto su Facebook.

I social media sono un luogo ideale per la gestione delle relazioni, siano esse professionali o personali. Non è un caso che su questi canali ci siano 26 milioni di persone in Italia (stima di Google Adplanner).

L’F-Factor dunque ci influenza e guida il nostro comportamento senza che ce ne rendiamo conto. E’ attraverso i nostri contatti che scopriamo prodotti/servizi, ad essi chiediamo raccomandazioni, valutazioni, consigli e commenti su un acquisto da fare, è con loro che condividiamo esperienze e consolidiamo relazioni; ed è sempre attraverso i loro occhi che ci riconosciamo e facciamo personal branding.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?