Imparare le lingue on line con Busuu.com, startup spagnola fresca di investimenti

Secondo Business Angel per Busuu.com, che cresce in Europa con circa 10mila nuovi utenti ogni giorno interessati a perfezionare o apprendere una nuova lingua.

Carmen, mi insegni l’italiano?

Se si vive all’estero per un po’, al 100% ci si troverà nella situazione in cui qualcuno ti farà questa domanda. E così, da circa 2 mesi, aiuto una mia amica austriaca a fare i compiti di italiano. Ho deciso che sarebbe stato carino cercare in rete qualcuno che potesse aiutarmi a perfezionare il mio spagnolo, migliorare il mio inglese e risvegliare i miei 8 anni di francese scolastici. Il mondo startup corre sempre in mio aiuto e così ho conosciuto Busuu.com.

Busuu.com è spagnola con sede a Madrid, viene lanciata nel 2008 è sta avendo una crescita esponenziale. Martin Versavsky, imprenditore e investitore ispanico/argentino ha da pochi giorni reso pubblico sul suo sito la partecipazione agli investimenti in questa nuova comunità virtuale che prevede già 2 milioni di users e che, entro il 2014, vorrebbe aggiungere alle lingue a disposizione anche il cinese e il giapponese.

È stata prima piattaforma che ho conosciuto e usato. Il sito è molto intuitivo e mi piace l’idea che possa scegliere tra più lingue. Infatti, nella schermata iniziale, ho il mio giardino delle lingue. Ho scelto inglese livello intermedio, francese livello base e portoghese livello base. Volevo strafare anche con il tedesco, ma ho pensato di darmi una calmata! Le lingue a disposizione sono comunque 7: inglese, spagnolo, francese, italiano, tedesco, portoghese e russo.

Busuu.com prevede due versioni: una a pagamento e una totalmente free. La versione free però, mi risulta molto sufficiente. Certo, ci sono comunque aspetti positivi della versione a pagamento. Il prezzo della versione premium, inoltre, non è particolarmente elevato.

Ho trovato molto divertente la possibilità di correggere i testi delle persone che stanno imparando l’italiano. Commentarli e magari spiegare loro quali sono gli errori più comuni. Il mio testo di presentazione in inglese è stato corretto quasi immediatamente. Ho trovato il mio primo amico, e sono quindi pronta: il mio obiettivo è terminare il primo modulo d’inglese entro il 13 maggio.

Vincitrice anche di alcuni premi, coniuga in maniera perfetta la voglia di imparare e conoscere con l’innovazione. Esiste anche una applicazione iPhone, scaricabile in maniera gratuita per ogni lingua prevista da Busuu.com e a cui siete interessati!!!! Quindi la troverete per l’inglese, lo spagnolo, il francese, l’italiano, il tedesco, il portoghese e infine il russo.

Questa startup ha quindi, davanti a sé, il potenziale e la voglia di crescere. Oggi è una delle piattaforme più utilizzate in Europa. I competitors più agguerriti sono sicuramente Livemocha con le sue 38 lingue,  Babbel, che ha una grafica niente male, e Palabea. Le proverò per voi, che ne dite? Magari è la volta buona che riprendo a studiare francese.