L'informazione locale on line corre veloce sul web grazie a Citynews

Una startup italiana che ha fatto del giornalismo locale un successo nazionale, da 3,3 milioni di investimenti.

L'informazione locale on line corre veloce sul web grazie a CitynewsUn portale, un contenitore, un network che riunisce diverse testate… basta scegliere la città d’interesse, che può capitare anche che non coincida con quella in cui si vive.

Citynews è una stratup nata nel gennaio 2010 e da allora non si è mai fermata. Nata dalla mente di Luca Lani, che lascia Banzai per immergersi in questo nuovo progetto, sulla scia dei successi passati.

Conoscete studenti.it? Ecco, Lani è colui che è arrivato a creare un portale nazionale e una community unita, un aggregato di “conoscenza studentesca”.  A lui, in questo nuovo ed esaltante progetto di successo, si è un unito Fernando Diana, anch’esso della scuderia Banzai e Studenti.it.

 Il punto di forza di questo progetto è chiaro: la scelta di creare un network che possa essere il luogo di incontro tra le comunità locali e che quindi vada al di là dell’informazione tipica giornalistica, sottolineando l’importanza della partecipazione civica attiva del cittadino.

 Luca Lani nel febbraio 2010 sosteneva qui che il periodo del giornale locale on line era proficuo, sulla scia del successo di quelli americani e con il benestare di quelli nazionali italiani, poco interessati a rendere tutte le notizie on line, per la paura, sempre viva e presente quando si tratta di questo argomento, che si perda il senso del cartaceo per abbandonarsi alla facilità e comodità del web.

Citinews oggi è attiva in 11 città: Roma, Milano, Napoli, Firenze, Pescara, Piacenza, Parma, Foggia, Torino, Bari e Bologna e a queste presto si aggiungeranno Padova, Palermo, Catania e Pisa. 

Finanziamenti proficui sono stati resi pubblici il 5 aprile 2011: “CityNews, la nuova iniziativa di informazione locale online, annuncia oggi la  formalizzazione di un investimento complessivo di oltre 3,3 milioni di euro da parte di Quantica SGR mediante il fondo Principia II e di altri investitori. Gli investitori hanno sottoscritto un aumento di capitale di 3 milioni di euro, mentre gli stessi fondatori della società si faranno carico di un ulteriore investimento di circa 300.000 euro.” Un investimento per nuove 40 testate che ci viene spiegato in questo post nel blog personale di Lani.

Dall’anno precedente infatti, citynews è cresciuto ben del 170% confermando che il bisogno di un giornalismo puntuale e locale era reale. Con sede legale a Napoli, e sedi operative a Roma e Milano, citynews, alla luce dei finanziamenti appena ricevuti può davvero andare ancora più lontano. Un successo annunciato? 

La dimostrazione che si possa fare bene e in grande, è forse la sfida più grande. E citynews la sta vincendo.

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?