Il dating è servito: eDealduJour, il Groupon degli incontri

Immaginate un servizio di offerte geolocalizzate. Ora al posto degli articoli metteteci degli uomini, avete 24 ore di tempo per scegliere. Questo è eDealduJour,

Nell’era dei social network, delle start up nate da semplici contatti sul web e del lavoro online, immaginatevi delle offerte geolocalizzate. Be’, sì, esistono, non serve immaginarsele. Già Groupon, Bing e tanti altri si sono allineati a questa idea. Ok, allora pensate un sito di dating, schede delle persone e scelte multiple. Eh, esistono dall’alba della Rete, nulla di eccezionale. Ok, facciamo così: unite questi due ultimi aspetti, focalizzate la fantasia sugli sconti a tempo, in una precisa area geografica, inserite alcuni profili di uomini giovani che si mettono all’asta per incontrare donne che hanno voglia di divertirsi, trovare l’amore o semplicemente conoscere una persona nuova. Se l’avete in mente siete arrivati tardi lo stesso: questo luogo virtuale a metà tra social e dealing esiste già e si chiama eDealduJour.

Via la maschera e si accomodino signore, signorine e gentili interessate: eDealduJour è un sito francese nato a febbraio per creare un nuovo punto di incontro, forse un po’ eccentrico, qualcuno dirà di cattivo gusto, ma di certo originale. Gli uomini si iscrivono con un profilo dettagliato, raccontano di sè in un video, lasciano qualche fotografia e poi vengono semplicemente messi all’asta per 24 ore. Che poi non è corretto dire “all’asta”: il servizio è totalmente gratuito e resta solo una quota se si vuole sbirciare tra i profili già archiviati o avere un alert per vedere quelli futuri. L’idea originale, dicono gli ideatori, viene dal film The Bachelor del 1999 dove un divertente Chris O’Donnell va in cerca di una moglie per incassare una cospicua eredità, per poi incontrare Renée Zellweger e… questa è un’altra storia.

Ora ci si può chiedere se questa idea passerà mai le Alpi per arrivare nel Bel Paese o magari già c’è qualcuno che in America sta ultimando gli ultimi preparativi, queste cose sono tutte da vedere. Per gli uomini che sono rimasti a bocca asciutta c’è però una novità: il sito sembrerebbe già in lavorazione per scambiare le parti. Questo tipo di dating 2.0 supera forse le aspettative e magari finirà in un flop clamoroso, ma di certo qualche commento lo strappa. E forse anche qualche sorriso. Ma soprattutto: voi vi mettereste all’asta o vorreste scegliere? Aggiudicato a quella persona laggiù in fondo per…


VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Matteo Bianconi

Matteo Bianconi - aka Akira - è copywriter e social media strategist per un'azienda di comunicazione di Bologna. Free lance di natura, collabora poi con altre realtà ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Akira .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it