Politici 2.0! Ninja Marketing intervista a Debora Serracchiani [Mobile Tips & Tricks]

Alcune domande per scoprire la politica 2.0 di Debora Serracchiani, classe 1970, romana di nascita e udinese di residenza, avvocato e deputata PD al Parlamento dal 2010, candidata per le 110.000 visualizzazioni del video del suo intervento all’assemblea dei circoli del PD a Roma il 21 marzo 2009 [Intervento YouTube]. I consensi su YouDem li ha poi superati nella realtà conquistando 144.558 voti nel collegio del Friuli Venezia Giulia dove il competitor del PdL era Silvio Berlusconi. [pagina personale del Parlamento europeo]
Parafrasando il titolo del suo libro “Il coraggio che manca. A un cittadino deluso dalla politica” come userà il mobile 2.0 una cittadina delusa dalla politica che ha avuto il coraggio di candidarsi (e soprattutto la forza di farsi eleggere)?

Cara Debora sei pronta?

Prontissima!

1] Quali sono i device mobile che usi e quanti device mobile hai?

Ho recentemente fatto una piccola rivoluzione dei miei dispositivi mobili. Ho comprato un iPad a fine 2010 e da pochi giorni ho preso un HTC desire Z. Dunque dovrò avere a che fare con due sistemi operativi differenti, Apple e Android.

2] Quali canali di comunicazione usi di più per lavoro e per socializzare?

Uso Facebook, Youtube e ultimamente sto iniziando ad allenarmi con Twitter. Essendo Parlamentare Europeo mi affascina l’idea di produrre aggiornamenti in doppia lingua, dialogare con gli altri europarlamentari e dare più luce e più evidenza alle attività che facciamo a Bruxelles. In generale, in queste settimane  sto iniziando a valutare l’utilizzo ‘scientifico’ di questi strumenti per comunicare con i miei diversi pubblici di riferimento: gli elettori del Pd, ma non solo, in Friuli Venezia Giulia, la mia regione, e nel nordest, cioè il mio collegio elettorale per il Parlamento Europeo. E poi guardo all’opinione pubblica italiana e almeno il mondo del web europeo.

3] Hai scelto di avere un device per avere un App o hai scelto il device e hai scoperto le Apps?

No, direi che prima sono arrivati gli strumenti e poi ho imparato a usarli. Non pretendo di essere una nativa digitale, ma sono ben disposta a imparare.

4] Quali sono le Apps di cui non potresti fare a meno?

Uso l’iPad per leggere i giornali, per gestire l’agenda con Google Calendar e per consultare la posta. Dunque tutte le applicazioni dei quotidiani, il mio account Gmail e dunque molte delle applicazioni in ambiente Google.

5] Quali sono le Apps che ti sono utili per fare politica?

Tutti quelli che ti ho citato. Senza quotidiani non sarei aggiornata, senza agenda potrei non essere precisa agli appuntamenti pubblici, senza posta non potrei rispondere alle mail di elettori, sostenitori, oppositori, amici e colleghi.

6] Qual è stata l’ultima app (free e/o pay) che hai scaricato? Perché?

Ho scaricato il videogioco Angry Birds per il telefonino. Qua dicono tutti che causi dipendenza, infatti cerco di tenermene alla larga.

Eccovi i link alle apps non integrate nel sistema iOS 😉

FacebookTwitterAngry Birds Rio HD

…e ancora alcune connessioni, estrapolate da una nostro precedente post, alle apps dei quotidiani italiani!

la Repubblica +Corriere della SeraIl GazzettinoIl Sole 24 OREil Fatto Quotidiano per AbbonatiL'Avvenire MobileIl Foglio per iPadil Giornale su iPadLa Stampa Edicolal'Unità per iPadIl MessaggeroIl MattinoQuotidiani Italiani - Giornali Italiani - Italian Newspapers - Newspapers Italy

{noadsense}

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?