Tanti auguri, Twitter!

Francesco Gavatorta
Francesco Gavatorta

Editor Social @Ninja Marketing

Se hai 5 anni e 200 milioni di persone sanno chi sei, o sei un bambino fenomenale oppure sei un Social Network basato sul microblogging, con spazi per postare di 140 battute e un uccellino blu come logo.


Sì, parliamo proprio di Twitter.com, che il 21 marzo spegne la quinta candelina sulla sua torta di compleanno e s’appresta a confermarsi come uno dei grandi fenomeni di Internet.

Fondato dalla Obvious Corporation di San Francisco nel 2006, Twitter è diventato nel giro di un anno un punto di riferimento on line grazie alla sua efficacia comunicativa.

Sempre più utenti hanno cominciato a twittare messaggi istantanei che nel tempo si sono rivelati più che semplici “cinguettii” (come vengono definiti, appunto, i post pubblicati) ma talvolta veri e propri veicoli informativi (come dimostra, ad esempio, il terremoto in Giappone, di cui abbiamo parlato l’11 marzo scorso).

Per capire la creatura immaginata da Jack Dorsey, il creatore e fondatore della Obvious Corporation insieme a Biz Stone (creative director) e di cui oggi è CEO Dick Costolo, basta guardare qualche numero: 200 milioni di utenti attivi in crescita costante (100 arrivati solo ne 2010), 25 miliardi di messaggi twittati nell’ultimo anno, un valore approssimativo fra 4 e 10 miliardi di dollari in crescito oltre a un fatturato di circa 45 milioni di dollari generato dalla pubblicità.

La forza di Twitter, non sta solo in questi numeri.

Le implementazioni fatte nel corso di questi primi 5 anni, come la possibilità di retwettare i post di followerfollowing, taggare con hashtag i contenuti condivisi, o veder organizzati tutti i tweet pubblicati nei Trending Topics (dal marzo 2010 pubblicati sull’home page), hanno fatto sì che questo speciale Social Network diventasse sempre più strumento indispensabile per chi vive la Rete quotidianamente e la usa per informare e informarsi.

Twitter ha appena compiuto 5 anni, ma sembra che con tutta l’esperienza accumulata sia già adulto!

Non dimenticate inoltre che potete seguire la vostra redazione Ninja preferita su Twitter:

Social Media
Viral
Startup
Branding
Tech
Mobile
Video

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?