Startup contro la crisi: GeekAgenda, la guida gratis a tutti gli eventi geek!

Non crediate che la vita dei geek oggigiorno sia semplice. Tenersi costantemente aggiornati sugli ultimi ritrovati tecnologici comporta il suo bel dispendio di energie. Mica rose & fiori! Fortuna vuole che qualcuno abbia raccolto i più importanti eventi geek in un unico sito, permettendovi di seguirli tutti e di non perdere la bussola nel mondo 2.0. Formazione, informazione, condivisione. Gratuitamente.
Soddisfatti dalla notizia, eh? Ora però toglietevi quell’espressione beata dalla faccia e leggete l’intervista che NM ha fatto per voi a Cristiano Peppoloni (nella foto), fondatore di GeekAgenda.

Cristiano, parliamo un po’ del tuo progetto. GA si autodefinisce “La startup della formazione professionale free e opensource”. Quindi di cosa si occupa? Quali sono gli eventi che segue?

GeekAgenda è un progetto nato con un unico obiettivo: riuscire ad aggregare tutti gli eventi di formazione gratuita “geek” che si svolgono in Italia.
Per spiegarmi, intendo tutte quelle interessantissime opportunità di formazione “free” come i festival, i barcamp, gli workshop, i seminari; oppure gli incontri informali, gli happy hour ed infine, perchè no, le feste a base di networking!
Ho iniziato seguendo gli eventi correlati alla tecnologia a 360°, includendo ad esempio sia gli aspetti tecnici che quelli più economici, legati alle startup o al venture capitalism…ora ci stiamo evolvendo seguendo una linea che ci permette di spaziare molto, in pratica seguiamo tutto ciò che fa “innovazione”.

Privati, imprese, startup. A chi è dedicata l’Agenda?

Vogliamo offrire un servizio utile a tutti. GeekAgenda si propone come “opensource”, nel senso che privilegiamo la dimesione “free”: chiunque può proporre un evento e chiunque può aderire alle iniziative.
Di certo  mi piacerebbe che anche  le aziende potessero apprezzare e valorizzare in qualche modo queste esperienze. Migliaia di ore di formazione gratuita (e spesso di notevole spessore professionale) potrebbero rivelarsi una risorsa preziosissima in tempi di contrazione come questi che stiamo vivendo.
Inoltre, poiché quasi tutti gli eventi sono tenuti da persone che operano sul campo, penso che gli eventi che proponiamo siano molto utili soprattutto agli studenti universitari che, a differenza di qualche anno fa, hanno ora l’opportunità di partecipare e vivere dei momenti di “osservatorio pratico” su cosa significa “fare impresa” o semplicemente “fare network”.

Barcamp, Garage, Speed Meeting. Che valore aggiunge l’evento geek alla formazione professionale?

Enorme. Personalmente, io che opero da anni nell’ambito del marketing aziendale, mi accorgo che i punti di vista e le metodologie di lavoro che vengono proposte negli eventi che Geek Agenda aggrega sono una vera occasione di crescita professionale e umana. Non solo per aggiornarsi sulle competenze tecniche, ma soprattutto confrontarsi, conoscere le persone. Questo tipo di eventi sono assai lontani dalle logiche aziendali ma, malgrado questo (anzi, forse, “grazie” a questo) sono di enorme aiuto, sia nei termini dei contenuti proposti che nelle dinamiche di interazione tra i partecipanti.

Hai fondato GA nel dicembre 2009. Quanto è cresciuto il progetto in oltre un anno di attività?

Se ripenso ad un anno fa le cose sono completamente cambiate! Prima di iniziare questa avventura io stesso indugiavo nel partecipare attivamente agli eventi geek, a volte perdendomi nelle definizioni dei diversi format. Poi pian piano il progetto ha iniziato ad assumere una certa identità , una direzione di sviluppo concreto, ed oggi, da semplice osservatore quale ero, mi è capitato spesso di essere invitato per GeekAgenda come referente “istituzionale” per la divulgazione degli eventi da parte degli stessi organizzatori.
Insomma, per quanto è successo nella mia esperienza personale posso dire, a chi ha un’idea, che sia realizzabile con gli stumenti di uso comune, come ad esempio sul web…Datevi da fare! Perseguitela! Vedrete che qualcosa succederà!

Creare una startup di successo è quindi possibile anche in Italia. Ma quali difficoltà incontra un aspirante startupper sul suo percorso?

Sicuramente le difficoltà ci sono: diffidenza, poche risorse, pochissime persone disposte a darvi il loro tempo ad “investimento”. Poi ci sono tantissimi che non fanno seguire i fatti alle parole, quindi con alcuni contatti potrete ritrovarvi a perdere mesi del vostro tempo. E poi sedicenti guru, business plan biblici che nessuno rivede “a consuntivo”, insomma, mai come ora è vero il detto americano “start small, think big, scale up fast”!

E per i ninja che ci leggono, qualche anticipazione sui progetti futuri?

Innanzitutto durante quest’anno c’è stata la crescita di una community che oltre a seguire il sito di Geek Agenda frequenta i nostri profili social. Quindi vogliamo ringraziare gli oltre 1500 fan della pagina Facebook di Geek Agenda e gli oltre 1200 followers del nostro profilo Twitter. Con Daniela, che da quest’anno collabora al progetto, stiamo lavorando per offrire un servizio sempre più tempestivo, facile e interessante da consultare, sia per le aziende (o i gruppi) che organizzano gli eventi, sia per coloro che sono interessati a partecipare.
Posso anticiparvi, inoltre, che è ormai in cantiere la nuova versione del sito web di Geek Agenda. I nostri obiettivi rimangono sempre la chiarezza e la semplicità d’uso, però ci saranno delle sorprese extra molto utili, specie nella relazione tra eventi e territorio nazionale.
Grazie a voi Ninja e saluti Geek :)!

{noadsense}

Scritto da

Angelo Di Pietro

Da bambino, il piccolo Kojiro non avrebbe mai immaginato di diventare un giorno un temibile ninja. Gli eccessi della gioventù, corrotta da uno spinto fancazzismo, lo ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Kojiro Sasaki .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it