Imparare i termini dello startup world dal progetto di Gianluca Dettori [LAVORO]

Hai voglia di metterti in gioco? Ecco per te una grande opportunità e un glossario con alcuni termini tecnici per startupper!

Opportunita per startupper wannabe da Gianluca DettoriSe sei uno startupper wannabe quest’articolo ti interesserà sicuramente per due motivi: vi presenterò un’opportunità assolutamente imperdibile se vuoi metterti in gioco e perché, grazie all’aiuto di un esperto di startup, spiegheremo qualche termine tecnico che devi assolutamente conoscere.

La scorsa settimana è apparso sul profilo Facebook di Gianluca Dettori (dPixel) quest’annuncio:

Da un paio di anni sto riflettendo su un’idea che vorrei incubare in dpixel per una startup, ma non ho tempo per occuparmene. E’ un’idea con un potenziale di quelli estremamente grandi, superscala.
C’è qualcuno a cui interessa ed ha le palle per provarci?
Cerco un potenziale team di fondatori, anche non ancora formato (ok singole candidature quindi) di max 3 persone con cui scrivere il business plan.

Il settore in cui opererà la startup è quello della documentalità, ovvero la teoria dei documenti proposta da Maurizio Ferraris da cui deriva il concetto di “ontologia della realtà sociale”.

Le figure professionali ricercate

  • un top developer massimo 25 anni, meglio se 23. Dovrà sviluppare l’applicazione che è essenzialmente un sito/social network.
  • un filosofo/creativo/esperto di ontologia che si deve occupare di product design anche qui meglio sotto i trent’anni please. Libero da impegni perchè se parte la questione decolla molto in fretta.
  • un potenziale CEO (chief executive officer) in pectore (max 30 anni). In questo momento non è essenziale ma se c’è fin da subito tanto meglio.

Le modalità di investimento sulla startup

Nell’annucio sono indicate anche le modalità con cui verrà fatto l’investimento su questa startup. Se non capite qualche termine leggete il glossario alla fine dell’articolo!Verrà proposto un investimento di circa 40-50mila euro sulla startup per lo sviluppo del prototipo e la validazione del “modello metrico”.

La cap table all’incirca:

  • 20% sottoscritti da un investitore strutturato + 10% sottoscritti da due angel investor di cui uno è Gianluca Dettori. Il resto tra i 2-3 fondatori e l’option plan
  • Tutte le azioni dei fondatori saranno vested su un periodo di 3 anni e l’option pool non sarà meno meno del 10%.

Come candidarsi a questa opportunità

E’ facile, basta inviare entro il 6 marzo il proprio curriculum agli indirizzi email gianluca@dpixel.it ed in copia a loris@dpixel.it. L’annuncio completo lo trovate qui.

Glossario per startupper wannabe

Per spiegare alcuni termini termini tecnici inseriti nell’annucio abbiamo chiesto l’aiuto di Stefano Bernardi, grande appassionato del mondo startup e fondatore del gruppo Italian Startup Scene.

CAP TABLE
Abbreviazione di Capitalization Table, ovvero una tabella che indica chi possiede shares, quanti ne possiede, quanto li ha pagati, quanto valgono adesso, e di conseguenza quanta % possiede della società.

OPTION PLAN
Un piano di opzioni, solitamente per impiegati e management. Un’opzione è definita come il diritto ad acquistare una determinata quantità di quote o azioni, ad un determinato prezzo. Le opzioni sono molto usate in quanto fino a quando non si esercitano, non si possiede nulla e quindi non si è tassati.

VESTING
Il concetto di vesting in Italia purtroppo non esiste, ma è stupendo. Viene applicato sia agli impiegati che ai fondatori. Lo spiegherei con un esempio, spiegando un vesting mensile di 4 anni con cliff iniziale di 1 anno, che è poi lo standard negli Stati Uniti.
Quando vengono assegnate delle quote, effettivamente non se ne possiede ancora nessuna, ma verranno “sbloccate nel tempo”, con la struttura dei 4 anni con cliff di 1 anno vuol dire che alla fine del primo anno si sblocca il 25% delle quote, e poi ogni mese si sbloccherà 1/48esimo delle quote fino ad averle assegnate tutte dopo 4 anni.
Ci sono poi concetti più avanzati come full acceleration, double e single trigger etc, ma sono abbastanza complessi.

OPTION POOL
Una parte di quote o azioni della società destinate agli impiegati ed assegnate con il modello di opzioni, spiegato prima.