Fare Startup: "Mission Possible" anche in Italia [EVENTO]

Fare Startup: “Mission Possible” anche in Italia

E’ possibile creare startup di successo? Assolutamente sì grazie al crescente instaurarsi di rapporti diretti tra chi sviluppa e offre innovazione e chi supporta lo startup e l’ingresso nel mercato.
Le cravatte dell’economia dicono che non basta più avere una buona idea per avere successo nel mercato: sembrerebbe che non appena hai una buona idea, la stessa balena nella testa di altre 5 persone. Questa la ragione per cui molte aziende partono più o meno simultaneamente con lo stesso prodotto.

E allora le parole d’ordine per un avvio con il botto sono condivisione, contaminazione e trasporto nel continuo flusso di idee con i piedi ben piantati per terra.
Analisi e studi dimostrano che tutti gli imprenditori di startup di successo hanno in comune atteggiamenti di entusiasmo e critica costruttiva…come dire che non sono innamorati solo della loro prima “brillante idea”.

Fare Startup: “Mission Possible” anche in Italia

La ricerca del Sacro Graal del successo nel business, della pozione magica che trasforma una startup in un’impresa di incredibile successo è alla base dell’iniziativa “Fare Startup: Mission Possible anche in Italia”, ciclo di incontri targato Brainstorming Lounge, promosso dal Comitato di Settore Imprenditoria dell’Associazione Italiana Fulbright (AIF) e coordinato da Bruno Iafelice per promuovere la creazione di ecosistemi locali in cui far crescere e sviluppare aziende innovative.

Brainstorming Lounge è organizzato con il supporto degli ex borsisti Fulbright che ri-portano in “patria” le esperienze vissute durante un periodo di studi negli Stati Uniti e che gli ha permesso di confrontarsi con un modello innovativo di fare impresa, fondato su startup tecnologicamente avanzate ispirato alle pratiche della Silicon Valley.

Dopo uno start esaltante lo scorso 25 Novembre che ha visto la partecipazione attiva di ottanta curiosi tra giovani imprenditori, startupper, studenti, innovatori, ricercatori e investitori, il prossimo appuntamento è fissato per Martedi 22 Febbraio presso la Fondazione Alma Mater di Bologna (Villa Gandolfi Pallavicini, via Martelli 22/24), alle ore 18.00.

Come arrivare all'evento!Gli attori che operano nell’ecosistema dell’innovazione economica si incontreranno anche questa volta per mettere in scena non una lezione didattica in senso stretto ma un vero e proprio evento sociale in cui la partecipazione attiva è fondamentale per la riuscita dell’iniziativa.

A condividere esperienze e impressioni ci saranno questa volta Michele Ursino, co-fondatore di BAIA e imprenditore web a San Francisco, Elizabeth Robinson, co-fondatrice di NicOx pharma (quotata alla borsa di Parigi) e investitore con Italian Angels for Growth, Massimo Ciociola, fondatore di Wireless Solutions (acquisita da DADA) e di musiXmatch, Gianumberto Accinelli, fondatore e CEO di Eugea (finanziata con venture capital), Alessandro Rizzoli, fondatore e CEO di Mopapp e AnguriaLAB.

Si parlerà di “bootstrapping”, di “venture capital”, di opzioni per la fase di exit, di Silicon Valley e degli esempi di successo italiani.

Nello stile del Brainstorming Lounge, l’evento sarà informale, la cravatta lasciamola agli economisti vecchio stile, e completamente gratuito.

La location ha un numero di posti limitato, però, ed occorre registrarsi obbligatoriamente on line.

Ma il team del Brainstorming Lounge ha pensato proprio a tutto.
Disponibili qui indicazioni per raggiungere la Fondazione e qui gli orari dei mezzi pubblici.

Ora non resta che partire …buon startup!

Maggiori info: http://www.brainstorminglounge.com/.