Celebrare con Hallmark i "perfectly imperfect moments"

Massimo Sommella

Managing Editor @ Ninja Marketing

Hallmark, la compagnia americana leader nel settore dei biglietti di auguri,  ha annunciato una nuova campagna che cambierà completamente l’essenza della sua brand strategy.

Per ben cento anni l’azienda ha sviluppato prodotti strettamente correlati alla celebrazione di occasioni speciali della vita quali il Natale, gli anniversari, i battesimi, San Valentino etc. Da oggi la sua strategia di marketing viene completamente reinventata tramite la campagna “Life is a special occasion. Essa mira a convincere i clienti a celebrare  non solo le occasioni speciali, ma qualsiasi momento “perfettamente imperfetto” della propria vita (come il risveglio di un figlio al mattino, nel video).

Jeanie Caggiano, vice presidente e direttore creativo della Leo Burnett, l’agenzia che ha curato la campagna, afferma che le ricerche sui consumatori suggerivano che i momenti migliori delle loro vite erano piccoli e intimi e che quasi sempre non coincidevano con le classiche occasioni speciali. Da queste ricerche è nata la campagna che dal mese di Gennaio viene diffusa tramite le televisioni, la stampa e online. Nelle pubblicità si da risalto ai nuovi prodotti di Hallmark, come i Personalized Greetings e i Personalized Plates, che puntano proprio a sorprendere i clienti per la loro usabilità in qualsiasi momento della vita.

Anche nel rapporto coi nuovi media l’azienda sta lavorando duramente dando il via ad una nuova conversazione con i consumatori attraverso una strategia di comunicazione integrata: pubblicità, relazioni pubbliche, email, direct email, search engine marketing e ovviamente social media. Ma l’iniziativa più significativa intrapresa riguarda la presentazione della campagna “Life is a special occasion” alla BlissDom Conference, che riunisce 700 tra le più influenti blogger americane. È proprio a questo folto gruppo di mamme-blogger che è stato chiesto di esprimere in parole (attraverso twitter) o in video, la loro personale visione di “perfectly imperfect moment”. Le risposte di queste donne sono state poi riunite all’interno di un mosaico online, chiamato VisibleMash, a cui oggi possono accedere tutti e continuare lo scambio di idee con l’azienda.

Non rimane che una domanda – Qual è la vostra idea di momento perfettamente imperfetto?

Trovato qui e qui.