Caricabatteria dei cellulari: finalmente sarà unico per tutte le marche

Una decisione molto importante dell'Unione Europea insieme ad i maggiori produttori di telefonia

Direi finalmente! Chi non ha mai chiesto ad un amico un caricatore per il proprio cellulare, salvo poi sentirsi rispondere che non era compatibile? Penso sia successo a tutti, almeno una volta nella vita.

Da quest’anno invece, le cose cambieranno. Con beneficio per tutti ed in primis per l’ambiente. Si elimineranno quantità infinite di caricatori dai nostri cassetti e, in casi di emergenza, qualsiasi persona potrà prestarcene uno.

L’Unione Europea, in collaborazione con le maggiori case produttrici, ha raggiunto l’accordo per la commercializzazione dell’alimentatore unico ed ha stabilito come standard per i caricabatterie il micro USB (il protocollo d’intesa riguarda i cellulari data-enabled, ovvero quelli che hanno una porta di accesso a dati e che possono essere collegati ad un computer).

Le case produttrici che hanno aderito sono:
Apple, Atmel, Emblaze Mobile, Huawei Technologies, LGE, Motorola, NEC, Nokia, Qualcomm, RIM, Samsung, Sony Ericsson, TCT Mobile, Texas Instruments.

La campagna si chiama “One charger for all” e sul sito dedicato ci sono documenti, domande e risposte a tutti i vostri dubbi.

Ci sono anche gli spot, eccoli qui di seguito (il primo è quello “istituzionale”, mentre il secondo potevano farlo un pochino meglio a mio parere!):

La vita è più facile quando una soluzione soddisfa tutti:

Let's Plug - Common charger for mobile phones

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?