Mercedes-Benz Tweet Race: la prima corsa su strada alimentata a tweet

L’evento più fantasmagorico dello sport americano,  il Super Bowl, è appena passato e la creatività dei grandi brand si è sbizzarrita, complici anche gli investimenti pubblicitari altissimi. Come l’anno scorso, infatti, anche il 2011 si conferma un anno in cui l’integrazione social dell’advertising non solo diventa più evidente, ma riesce anche a interagire a 360°.

La parola chiave è, ancora una volta, coinvolgere.  Coinvolgere  i propri fan, conquistarne di nuovi e  incrementare la propria community. E da quello che si è potuto vedere quest’anno, non più solo tenendo i fan incollati davanti a un entusiasmante spot, ma rendendoli protagonisti e magari, perchè no, facendoli divertire.  Tutto ciò è alla base di quello che viene definito Tribal Marketing, ovvero tutte quelle azioni  che hanno come obiettivo di creare una community collegata al prodotto o servizio del nostro brand. Tutte quelle azioni che permettono ai consumatori di creare un legame sociale comunitario.

E indubbiamente può essere citata come case history tribale proprio quello che ha voluto fare Mercedes-Benz lanciando la prima Tweet Race della storia dei social network, che si è svolta dal 2 al 4 Febbraio. Ebbene sì, in occasione della sua prima partecipazione in qualità di sposor al Super Bowl, Mercedes-Benz ha voluto attirare l’attenzione del mondo social con una gara di auto… alimentate a tweet!

Il contest era stato lanciato nel dicembre scorso, per catalizzare l’attenzione su questo Big Game e per creare aspettativa anche in occasione del Super Bowl. L’obiettivo della gara non era solo quello di arrivare primi, ma anche quello di riuscire ad ottenere il maggior numero di like e di tweet , anche grazie al superamento di alcune prove su strada. 4 squadre in gara (ciascuna composta da pilota e co-pilota), partite da 4 città diverse (New York, Tampa, Los Angeles e Chicago) a bordo, ovviamente, di una Mercedes Benz, ma tutte con la stessa destinazione: Dallas e il Super Bowl. Quest’anno il primo posto è stato conquistato dal team S che riceverà, così, una Mercedes-Benz C250 Coupè, disponibile sul mercato americano solo a partire da ottobre 2011.

Bisogna ammetterlo, un modo creativo per generare attesa sul lancio di un nuovo modello. Ma la “corsa” della Tweet Race non si è svolta solo lungo le 1400 miglia del percorso su strada, ma anche e soprattutto sui social network, con il coinvolgimento dei followers presenti su Twitter e dei più di 90.000 fan presenti sulla fan page di Facebook di Mercedes-Benz Usa. Da qui si può accedere alla mappa dove sono mostrate le tappe compiute dalle 4 squadre nei 3 giorni di gara o al video con i test effettuati sul prototipo dell’automobile.

A proposito di video, qui quello che annuncia che l’attesa è finita.  In poco più di una settimana ha superato le 10.000 visualizzazioni. Tutti pronti, partenza!

Bisogna ammetterlo, per il suo primo Super Bowl Mercedes Benz ha saputo farsi valere. E non solo per il suo spot, ma per ciò che ha saputo crearvi attorno nel mondo social e… su strada!  Un ottimo esempio di campagna molto social, molto viral e molto tribal 😉

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?