Le sfide del marketing tribale, raccontate da Nestlè e Ferrero [TRIBAL]

Giovanna Napolano

Marketing Manager

    Bypassando la definizione di marketing tribale – per semplificare – osserviamo con metodo critico e netnografico quello che ci succede, non intorno bensì…dentro!

    Oggi esistono migliaia di comunità di consumo, nate per fare leva sul bisogno di condividere una passione, un hobby, un’abitudine… e le marche più sveglie e attente ne colgono l’opportunità.

    Nestlè

    Tra le più affermate multinazionali al mondo, Nestlè ha compreso cosa voglia dire marketing tribale e lo implementa in modo eccellente, comunicando un’idea di condivisione di valori e interessi rilevante per il target.

    Il benessere, la forma fisica, la leggerezza e la famiglia (intramontabile valore Italiano che non fallisce mai) sono tutti sapientemente esplicitati nella community My place al fine di entrare in un mondo costruito sulla nutrizione e sulla salute; un driver assolutamente interessante che non si limita a dispensare quei consigli che le diete ferree impongono.

    L’aspetto più interessante è proprio nella creazione di eventi a sfondo salutistico che ormai l’azienda sostiene da anni: “ Le Olimpiadi delle famiglie“, che Nestlé organizza per il quarto anno consecutivo a Roma, Milano e Napoli: un’occasione preziosa per comunicare in modo originale e divertente un tema socialmente rilevante come quello dell’alimentazione e della cura di sé attraverso l’attività fisica.

    Genitori e bambini sono impegnati in una serie di prove: percorso di equilibrio, corsa con i sacchi, gara di freccette, mountain bike, arrampicata, bowling, basket, calcio, la gara degli 8 bicchieri e il nuovissimo gioco Nutrikid, una staffetta durante la quale i piccoli hanno imparato ad apparecchiare una tavola con un pasto completo ed equilibrato. Non solo: nutrizionisti e specialisti dell’allenamento possono confrontarsi con i tantissimi interessati dispensando suggerimenti di carattere nutrizionale e legati all’attività fisica.

    Ferrero

    Non poteva certo mancare all’appello il marchio più goloso e Italiano del mondo: Ferrero! Intorno al brand Nutella si è creata una community davvero divertente, dove è possibile iscriversi per partecipare ad una serie di eventi e lasciarsi consigliare su come preparare una colazione leggera ed equilibrata… a base di Nutella, è il minimo 😉

    Il sito MyNutella coinvolge i massimi esperti di Nutella (ovvero, noi tutti) che aggiornano continuamente il blog per esprimere la propria idea di “Good Morning”… perchè è dalla colazione che comincia la giornata.

    Questa community assume la conformazione di un vero e proprio social network grazie alla possibilità di cercare gli altri utenti sul sito, elemento ormai alla base dei concetti di condivisione, comunità e scambio.

    Condividere e condividere. Questo è lo spirito del marketing tribale; aggregare chi ha gli stessi interessi e far percepire la sensazione di dare tutti un morso allo stesso prodotto guardandosi poi negli occhi con le stesse facce compiaciute.
    {noadsense}

    Scritto da

    Giovanna Napolano

    Marketing Manager

    Giovanna Napolano nasce a Napoli nel 1988 e si laurea in Scienze della comunicazione con una tesi in marketing.A diciotto anni scopre tra i banchi di scuola la materia che ... continua

      Condividi questo articolo


      Segui Kiyoshi .

      Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it