Wonderbra-nd: il push-up tenta di arrotondare la sua comunicazione digitale

Guai, per un marketing team, a finire nella Top 5 Horror di NM. Nel caso di Wonderbra, c’è un altro ostacolo da affrontare: l’inevitabile confronto con l’enorme mole di advertising, buzz e guerrilla che l’azienda ha realizzato in oltre quarant’anni di attività. Per promuovere il più noto dei push-up in circolazione, questa volta i creativi non hanno lasciato spazio all’immaginazione e hanno preferito semplicemente far toccare con mano il celebre effetto Wonderbra!

Diamo merito all’azienda anche per aver sviluppato il brand in direzione tribal: sulla homepage di wonderbra.co.uk non solo è possibile seguire le news sui prodotti, ma si dà anche ampio spazio all’interazione con gli utenti e alla loro partecipazione, dalla newsletter al diario online, fino agli onnipresenti Twitter (dove 6 Wonderbra girls offrono ai follower una prospettiva privilegiata nella loro vita quotidiana) e Facebook.
Anche se da questi sforzi non è ancora nata una vera e propria community, è un primo passo necessario per un brand che di intimo dovrebbe avere soprattutto il rapporto con i propri consumatori.

Per approfondire questi temi, iscriviti al corso “Tribal e Trend Research” by Ninjamarketing, che vedrá la partecipazione di Bernard Cova. Leggi qui il programma. Puoi anche vincere un ingresso omaggio, basta partecipare al Ninja Candy!

VUOI APPROFONDIRE L'ARGOMENTO?

Scritto da

Angelo Di Pietro

Da bambino, il piccolo Kojiro non avrebbe mai immaginato di diventare un giorno un temibile ninja. Gli eccessi della gioventù, corrotta da uno spinto fancazzismo, lo ... continua

    Condividi questo articolo


    Segui Kojiro Sasaki .

    Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it