Milano: New Media Art Education & Research, un convegno "non convenzionale"

Dal 16 al 18 Dicembre 2010 la Mediateca Santa Teresa a Milano ospiterà la terza edizione del convegno New Media Art Education & Research, curato da Francesco Monico, direttore del PhD M-Node di NABA, che quest’anno, tra l’altro,  festeggia il suo 30esimo anno, in associazione con NoemaLab.

Il tema del convegno è complesso, “Always Already New – Thinking Media, Subversing Feeling, Scaffolding Knowledge: Art and Education in the Praxis of Transformation”, perchè d’altronde è complessa la realtà in cui siamo immersi e con la quale siamo chiamati a confrontarci.

L’evento, articolato in keynotes, panel, dibattiti e case history, che impegneranno i partecipanti durante tutta la giornata, andrà ad indagare gli aspetti dell’alta formazione artistica, proponendo un framework assolutamente originale, non accademico e non lineare, che consentirà il confronto diretto tra studenti, ricercatori, professori ed i massimi esponenti del panorama nazionale ed internazionale.

Il convegno, infatti, vuole essere un’occasione di discussione sul tema della New Media Art Education, affrontando l’arte, le nuove tecnologie e la ricerca in un modo assolutamente diverso e non convenzionale.

Saranno presenti a fornire la loro esperienza ed animare questo “spazio creativo” Roy Ascott, pioniere dell’arte elettronica, Michel Bauwens , della Peer to Peer Foundation , Gertfried Stocker di Ars Electronica, Stephen Kovats di Transmediale,  insieme a Derrick de KerckhoveAlan Shapiro e gli italiani PierLuigi Capucci, Antonio CaroniaGiovanni Boccia Artieri, Alessandro Ludovico , Tommaso Tozzi e  tanti altri.

Scopo del convegno di ricerca è quello di interrogarsi sulla realtà, comprendere quelli che Jilles Deleuze definiva i ‘Millepiani’ e Marshall McLuhan i ‘Vortici’ del contemporaneo per arrivare a definire una nuova cartografia del senso delle Arti e dei Media.  Un obiettivo sicuramente non semplice, ma tuttavia il percorso per raggiungerlo permette di individuare alcuni topic di assoluta importanza e future aree di ricerca:

  • Art on the Edge: new strategies for sustainable creativity;
  • The New Creativity: art and education in the time of transformations;
  • Transdisciplinary Territory: the limits of Video in Media education;
  • Changing visions: new models of art in education; Beyond Sensibility: new perspectives on art and its formation;
  • Authoritarian dreams imaginary, vision and utopias, beyond dreams;
  • New Instruments for Teaching and Learning: do they change anything?
  • Relevant experiences and case histories;

Il convegno, in inglese, è a pagamento per le istituzioni e gratuito per gli studenti e i ricercatori.

{noadsense}