Twitter, WikiLeaks e la puzza di censura

La puzza di censura cominciava a diffondersi nel microblog. Nonostante le rivelazioni degli ultimi giorni, infatti, non c’è traccia di #wikileaks nella lista dei temi di tendenza.

La cosa risulta particolarmente sorprendente secondo i dati su trendistic.com raccolti dal blogger Bubbloy, in cui appare evidente che #wikileaks è (dovrebbe essere) nella top five dei trend topic di Twitter eppure non compare nella lista dei TT dal 26 agosto.

Quando mi sono iscritta a Twitter, avevo letto “Twitter is the best way to share and discover what is happening right now” (in italiano “Twitter è il modo migliore per condividere e scoprire cosa sta succedendo in questo momento”) .
Inoltre se #wikileaks non appare nella top ten dei TT dal 26 agosto, mi chiedo quanti di noi sapessero della sua esistenza prima di quella data.

Di seguito il grafico, di cui parla Bubbloy su trendistic.com:

Lo strano caso di #demo2010

Non si tratta di un demo musicale. Demo sta per “demonstration” e si riferisce alla manifestazione nazionale contro i tagli all’istruzione nel Regno Unito. Gli studenti del University College London su Student Activism hanno mostrato le loro perplessità rispetto all’incongruenza dei dati (sempre su trendistic.com), dai quali si evince che l’hashtag #demo2010 aveva più del doppio del traffico dei primi quattro trend topic nella lista di Twitter.

Twitter ha risposto che, siccome esisteva un account @demo2010, non poteva apparire nella lista dei TT un hashtag #demo2010. Gli studenti hanno allora fatto notare che esiste dal 2008 un account @dayx, eppure l’hashtag #dayx era comunque un TT.
A questo punto, Twitter ha risposto che deve esserci stato un qualche “artifact” negli algoritmi che regolano la lista dei trend topic, senza tuttavia spiegare quale.

La risposta ufficiale di Twitter

Tornando a Wikileaks, è stato pubblicato un post sul blog ufficiale per chiarire, in particolare relativamente a Wikileaks (nel blog in lingua inglese nomina anche #demo2010):

“Data la confusione diffusa su #wikileaks vogliamo dare una spiegazione più ampia di come misuriamo le tendenze su Twitter e perché alcuni temi non riescono a essere promossi.”

Quindi ci spiega cos’è una tendenza.

“I Temi di Tendenza di Twitter sono generati automaticamente da un algoritmo che cerca di identificare temi di cui si sta parlando in questo momento più che mai in passato. La lista delle Tendenze è progettata per aiutare le persone a scoprire le “più nuove” tra le novità del momento nel mondo, in tempo reale. La lista di Tendenze cattura i temi emergenti più caldi, non soltanto cosa è più diffuso. Per metterla in un altro modo, Twitter favorisce la novità alla popolarità.”

Trovato qui.

Scritto da

Martha Burns

Editor at large

Mi chiamo Martha con l’h per via della mia bisnonna americana e non per la mancanza di buon gusto da parte dei miei genitori. Dopo aver conseguito la laurea in Scienze della ... continua

Condividi questo articolo


Segui Aliki su Twitter .

Amiamo ricevere i tuoi commenti a ideas@ninjamarketing.it