Android

Le Apps Indispensabili per Android. [Primi Passi]

Vi avevamo già parlato qui della grande scelta che Android mette a disposizione in tema di applicazioni, con tutta questa libertà il rischio è di perdersi, sopratutto avvicinandosi per la prima volta al robottino verde.  Scoraggiati?  Non temete, i ninja tracceranno per voi un sentiero sicuro, privo di pericoli e insidie. Seguiteci e Android sarà sempre sotto il vostro controllo.

Essenziale

La prima applicazione che non può mancare sul vostro Android è Advanced Task Killer [Free]. La si può scaricare gratuitamente dal Market ufficiale, ne esistono più versioni, noi abbiamo provato quella di Rechild.  Conosciuta anche con l’acronimo ATK, questa applicazione vi permette di terminare le funzioni e i programmi che avete lasciato attivi con un solo tocco, restituendo così al sistema la memoria Ram impegnata in altri compiti. Potrete scegliere se usare il programma aprendolo normalmente, e scegliendo cosa chiudere, o in forma di widget, che consente con un tocco di chiudere tutte le applicazioni in corso.

Pro – Rapido, poco invasivo ed efficace, permette di recuperare memoria Ram. Sopperisce al problema della chiusura delle applicazioni, spesso poco chiara su Android.

Contro – Questa app se lanciata mentre si sta ricevendo una chiamata, avrà l’effetto di chiuderla automaticamente.

Per chi ha appena comprato un telefono Android

Avete appena acquistato il vostro telefono Android, lo avete scartato, acceso e avete fatto il giro di prova sulla rete. Molto contenti, spegnete il wireless, vi mettete in tasca il vostro Android e andate al cinema con gli amici. Un messaggio, “Traffico insufficiente per accedere al servizio”. Aspettando qualche minuto, vi accorgerete che i messaggi continuano ad arrivare e, controllando il traffico della vostra scheda, probabilmente mancherà qualche euro. Perchè?

Il problema

I sistemi Android sono progettati per rimanere sempre connessi alla rete, dunque il problema si verifica perchè il vostro cellulare tenta automaticamente di connettersi, una volta persa la connessione wireless, alla rete Mobile (senza alcun preavviso). Ciò potrebbe non essere un male, ma nel caso non abbiate sottoscritto abbonamenti particolari con il vostro operatore, la vostra scheda si scaricherà molto velocemente e, come nel caso descritto sopra, verrete tempestati da sms automatici non appena il vostro traffico diverrà insufficiente. Il reale problema risiede dunque nelle impostazioni che riguardano l’ APN (access point name).

Aggiornamento – Con i successivi cambiamenti a Android, questa procedura non è più “vitale” ma eviterà alla prima accensione del telefono di perdere tempo o credito, impostando il device in modo che non possa connettersi nemmeno per errore.

La soluzione: Apn on/off widget

La soluzione è semplice e a portata di mano. Lanciate il vostro Android Market e cercate la parola chiave APN, vi si presenteranno molte possibilità. Vi consigliamo di scaricare ed installare Apn on/off widget, un semplicissimo pulsante che vi permetterà con un solo tocco di inibire o ripristinare le impostazioni Apn. Naturalmente del tutto gratuito. Grazie a questo widget il vostro Android verrà istruito affinché non tenti di agganciarsi alla rete mobile, fino a che non deciderete di attivarla nuovamente. Rispetto alle altre possibilità, consigliamo questa app sopratutto a chi non ha molta confidenza con Android per il semplice motivo che non permette di modificare impostazioni in modo maldestro. Se siete utenti esperti e desiderate avere maggiore controllo su queste opzioni, indirizzate il vostro market verso Apndroid o APN Italiani, ottimi programmi, gratuiti e performanti.

Pro: semplice ed intuitivo, adatto anche a chi non ha alcuna dimestichezza con android – impedisce di fare danni –

Contro: Molto, troppo semplice, inadatto se si desidera impostare le opzioni VPN

Al prossimo post! 😉 Scriveteci per consigli sul prossimo sentiero da seguire insieme!