Marrow combatte la pirateria musicale a suon di pillole

La band Marrow, di San Francisco, ha ideato un nuovo modo per vendere la propria musica.
Per raggirare la pirateria musicale diffusa in rete ha deciso di non vendere il suo nuovo album Sunshine Enea con il convenzionale cd ma in “pillole”.

Gli otto “brani terapeutici” sono caricati su drive usb in formato di pillole. Il “farmaco musicale” è venduto all’interno del tipico flaconcino per medicinali con tanto di “bugiardino” e indicazioni sui momenti migliori per ascoltare ogni traccia audio.

Nel sito ufficiale della band è comunque possibile comprare il cd con contenuti aggiuntivi in un kit speciale che contiene la prescrizione per consumare la musica.

Forse un’alternativa alla dipendenza da farmaci della nostra società che aveva provato ad ovviare anche Happy Pills ?
Trovato qui.