Mobile Advertising. Il Giro d’affari arriverà a 24 Miliardi di Dollari entro il 2015 [RICERCA]


Mobile Advertising. Il Giro d’affari arriverà a 24 Miliardi di Dollari entro il 2015

Previsioni fiorenti per il mercato del mobile advertising nei prossimi 5 anni, secondo le stime della ricerca effettuata dalla società Informa Telecoms & Media [link], si toccheranno quota 24 Miliardi di Dollari di ricavi per anno.

Quest’anno la base dei ricavi si è assestata ai 3,5 miliardi in tutto il mondo.

Quindi il mondo dell’industria segue con molta attenzione questo fenomeno che già sta tracciando interessanti record di crescita.

A dare una forte accelerazione a questo settore è ancora una volta la Apple. Dopo la mancata acquisizione di AdMob conquistata da Google.

Apple ha creato la piattaforma iAD grazie all’acquisizione della Quattro Wireless, ha così potuto creare la base proprietaria per la pubblicità diretta verso i propri dispositivi mobile. Queste scelte stanno portando tutti i potenziali concorrenti ad una accelerazione delle strategie.

AdMob ha annunciato che è sulla buona strada per ricavare 1 miliardo di dollari nel 2010 (questo solo negli USA). Mentre Google stessa ha misurato una crescita del 500% delle richieste provenienti da device mobile tra il 2008 e il 2010.

C’è da aspettarsi che prossimamente in questo settore, come sta avvenendo in alcuni paesi, con dei primi segnali originali, scendano direttamente gli operatori telefonici come big players a proporre canali alternativi a diverse soluzioni “creative” per il mobile advertising. Registriamo che già nel 2010 si stanno sperimentando delle formule di contratti telefonici “a punti” in cui si contano le pubblicità viste.

Nelle conclusioni della ricerca si sottolinea come l’intera filiera mobile advertising industry stia entrando, dopo i primi casi di successo [link], effettivamente nella sua “prime time”, fase in cui molti brand stanno abbandonando la fase sperimentale e allocando ingenti fondi nella creazione campagne di base regolari. Quindi sentiremo sempre di più parlare di nuovi termini come M-Commerce e LBA (Location-based advertising) tutti provenienti dal più noto e nuovo termine GeoMarketing. [KAP]