PitchCloud: come promuovere la tua Startup con un video di 60 secondi

pitch_cloud_startup_60secondiMolto spesso le grandi idee nascono in piccolo, tra i banchi di scuola, nelle aule delle Università, tra le pareti di un garage o in un piccolo studio e proprio per questo fanno fatica ad emergere. Sviluppare e realizzare il proprio progetto non è facile e per farlo occorrono tantissime cose. Tuttavia, grazie a PitchCloud, creato da Gabriella Infante e Luca Murante di Insight, studio salernitano di progettazione web, oggi promuovere la propria startup, ottenere feedback, sostegno economico e non è diventato davvero semplice ed immediato.

Per farlo, infatti, basta un Pitch, un breve video, o una presentazione, in cui spiegare in poche parole cosa si ha voglia di fare e quali sono i punti di forza della propria idea. Un sistema che consente di comunicare al pubblico del Web e raggiungere tutti coloro che possono essere interessati come potenziali collaboratori, partner ed investitori.

PitchCloud è un’idea innovativa e rappresenta sicuramente una grande opportunità ed una “bussola” per tutti coloro che desiderano sviluppare il proprio business. Una chiacchierata con Gabriella ha permesso di conoscere in maniera più approfondita questo sistema e gli ulteriori sviluppi che sono previsti nel prossimo futuro.

Gabriella, come nasce l’idea di PitchCloud?

“Anche noi di Insight siamo startupper e sappiamo quanto è difficile far emergere un’idea. Il networking, la condivisione ed il feedback sono la linfa vitale e crediamo che proprio questi elementi possano far crescere e sviluppare il proprio progetto tramite la conversazione ed il confronto”.

Si tratta di un’idea unica nel suo genere nel panorama italiano, qual è la situazione ?

“In Italia quando si ha un’idea si tende a non condividerla con gli altri, se non con i diretti interessati, per timore di vedersela copiare. In questo modo, inoltre, l’unica possibilità per realizzarla è ricorrere all’autofinanziamento, una pratica che rischia di tagliare fuori tutti coloro che hanno buone idee, ma che non dispongono dei mezzi adatti per metterla in piedi. L’idea, quindi, è anche quella di cercare di creare il terreno per far si che sistemi come PitchCloud non rimangano delle prassi isolate”.

Perchè un “pitch”, ovvero un video, per presentare la propria startup?

“Abbiamo notato, a differenza di altre realtà, che gli italiani hanno maggiori difficoltà  a “vendere” se stessi e la propria idea. La maggior parte dei siti di crowfunding, infatti, utilizzano presentazioni testuali, mentre il video costringe in un certo senso ad esporsi in prima persona ed essere convincenti per raccogliere feedback positivi e catturare l’interesse del Web”.

Cosa bisognare fare per presentare la propria idea su PitchCloud?

“Il primo passo è presentare la propria startup registrando un video da caricare su YouTube o Vimeo o una presentazione su SlideShare. Ogni idea avrà una propria pagina web che raccoglierà, oltre il “pitch”, gli aggiornamenti da Twitter ed i feedback degli utenti. Le idee possono essere votate e un preciso algortimo che pondera vari indicatori associa ad ogni idea un ranking che permette di individuare i progetti “hot”.

Qualche consiglio per chi vuole presentare la propria idea?

“Puntare sopratutto sugli investitori,  potenziali finanziatori del progetto, sottolineando nel video aspetti come i benefici promessi ed il ritorno sull’investimento.”

Dopo PitchCloud, una piattaforma innovativa e completamente gratuita per dar vita alle startup italiane, quali sono i progetti futuri?

PitchCloud è il primo passo di un percorso più lungo che vedrà ancora un maggiore supporto agli Startupper, ed ai vari stakeholders, che potranno contare su altri strumenti di condivisione e conversazione.”.

Su PitchCloud, al momento, sono già presenti alcune idee interessanti: i progetti presentati da Konkuri, Memopal, Vinix, Blomming, Splitgigs, Metwit e The 14th Hall, a cui, a breve si aggiungeranno anche  Meemi, MyTable, Twittelp ed altri ancora.

Per info su PitchCloud hello@pitchcloud.it ; Twitter o Facebook